Closing Milan, ecco chi è il nuovo proprietario Yonghong Li

Yonghong Li è il nuovo proprietario del Milan: patrimonio personale di 500 milioni, attività principali nel packaging e nell'edilizia.

Nato nel 1969 a 100 km da Hong Kong, Yonghong Li è finalmente sbarcato in casa Milan : dopo i tanti rinvii è terminata la telenovela closing con le firme sui contratti. Il nuovo proprietario cinese è uscito allo scoperto e questi giorni incontrerà per la prima volta la squadra con l'allenatore.

Secondo un'inchiesta de 'Il Sole 24 Ore', il patrimonio personale di Mr. Li è stato stimato intorno ai 500 milioni di euro tra capitali, azioni e proprietà. Partecipazioni in Cina ed attività legate al packaging, ma anche miniere di fosfati per un giro d'affari pari a 108 milioni di euro. 

Sarebbe però il settore dell'edilizia quello più rilevante in casa Li, che possiede una quota del 28% di un grattacielo di 48 piani a Guangzhou, il 'New China Building'. Il nuovo patron rossonero avrebbe poi anche partecipazioni azionarie in altre aziende come la  Zhuhai Zhongfu Enterprise, la Zhuhai Zhongfu Plastic Bottling, la Ruxin New Materials Technology e la DongGuang Transmission & Fuel Injection Technologies. Negli affari di famiglia è presente anche la moglie, i continui ritardi sarebbero attribuibili all'entrata in vigore di norme più restrittive per l'espatrio di capitali da parte del governo cinese.

La rivista economica Forbes non lo inserisce neanche tra i 400 più ricchi della Cina, mentre Silvio Berlusconi era al tredicesimo posto tra i proprietari più ricchi delle squadre sportive con un patrimonio netto di 7 miliardi. 

I tanti rinvii avevano fatto storcere il naso agli addetti ai lavori, ma Yonghong Li è riuscito a strappare la fiducia di Fininvest e del fondo Elliot, garantendo una solidità economica che fa sognare i tifosi>

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità