Cobolli Gigli attacca la Juve: “Allegri e mercato errori gravi”

Getty Images

L’ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli ha tuonato parlando della Juventus e non le ha certo mandate a dire al club che ad oggi vive un momento di profonda difficoltà.

“Ci sono giocatori, soprattutto in difesa, che non stanno rendendo come in passato, primo fra tutti Cuadrado, con il Benfica sono stati presi due gol imbarazzanti e le uniche note liete sono emerse nel finale con l’ingresso dei giovani”. “A mio avviso sono stati fatti diversi errori come la campagna acquisti: Di Maria e Pogba non sono i calciatori giusti per questo club, il francese paga anche la scelta sbagliata di non essersi operato subito dopo l’infortunio, i nomi sono prestigiosi ma al momento non hanno dato nulla alla Juve e non so se lo faranno quando rientreranno, io avrei puntato di più giocatori già da serie A come Simeone e Raspadori”.

“L’altro errore macroscopico – prosegue l’ex patron – è stato riprendere Allegri e questo è da imputare direttamente ad Andrea Agnelli, lo rispetto come persona ma Allegri non è più quello giusto per la Juve ed ha messo lo zampino anche sulla campagna acquisti, ci sono giocatori che non hanno più feeling con il tecnico ed anche per questo la formazione bianconera non è ancora guarita”.