Cobolli Gigli bacchetta la Juve: "Che errore separarsi da Marotta. E Paratici..."

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

L'ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli ha parlato ai microfoni di TMW dell'attuale - difficile - momento della squadra bianconera, attraversando diversi temi. Da chi è andato via dalla società (Beppe Marotta) a chi lo ha sostituito (Fabio Paratici), fino all'ultima questione Paulo Dybala.

Beppe Marotta, ora AD dell'Inter | Valerio Pennicino/Getty Images
Beppe Marotta, ora AD dell'Inter | Valerio Pennicino/Getty Images

"Facile parlare adesso di Marotta. - le parole di Cobolli Gigli riportate da Calciomercato.com -. E' semplice dire oggi che Paratici non va bene. Io tre anni fa dissi che era sbagliato prendere Ronaldo e aver allontanato Marotta".

Paulo Dybala e Andrea Pirlo | MARCO BERTORELLO/Getty Images
Paulo Dybala e Andrea Pirlo | MARCO BERTORELLO/Getty Images

Sula festa a casa di McKennie nonostante le restrizioni: "I giocatori che si ritrovano la sera e festeggiano? Sono strabiliato. Pur essendo dei ragazzi, dovrebbero dimostrare senso di responsabilità. Trovo giusto che la Juve prenda provvedimenti. Non vorrei però che fosse un'occasione anche per risolvere il problema Dybala, prendendo la palla al balzo per venderlo. Io penso che i giocatori vadano sanzionati nella maniera giusta, ma la ricostruzione della Juventus dovrebbe essere basata su uno come Dybala, che con l'aiuto di Pirlo potrebbe diventare un vero grande campione" ha concluso Cobolli Gigli.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juve e della Serie A.