Cobolli Gigli svela: "Avrei voluto De Rossi nella mia Juventus"

Goal.com
Presidente del post Calciopoli, ha svelato il suo sogno proibito degli anni bianconeri: "Sarebbe stato difficile se non impossibile".
Presidente del post Calciopoli, ha svelato il suo sogno proibito degli anni bianconeri: "Sarebbe stato difficile se non impossibile".

Sembrano passati cento anni, e invece è solamente dieci anni fa che la Juventus è rinata da Calciopoli. Ci sono volute un paio di stagioni negative, tra cui una in Serie B, per tornare sul tetto d'Italia, tra le migliori d'Europa. La parentesi con Giovanni Cobolli Gigli presidente è passata.


Nella sua Juventus, dal 2006 al 2009, non sono passatigrandi campioni, esclusi ovviamente quelli che hanno deciso di restare in maglia Madama nonostante il duro periodo. L'ex presidente sognava di avere in squadra elementi top, cosa che non ha mai potuto realizzare.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

In primis, Cobolli Gigli avrebbe voluto puntare su De Rossi:

"Premetto che se ne è sempre occupato Blanc, io mettevo soltanto le firme. Ammetto, però, che c’era un giocatore che avrei voluto vedere in bianconero, De Rossi".

A TuttoJuve, l'ex Juventus si è detto comunque consapevole di come fosse infattibile:

"Credo che acquistare un giocatore dal cuore giallorosso sarebbe stato difficile se non impossibile".

Un pensiero anche riguardo la Juventus attuale e le polemiche post gara contro la Fiorentina:

"Nella risposta di Nedved sono state utilizzate le parole corrette, ma riscontro nella Juventus difetti di comunicazione. Mi piacerebbe più comunicazione da parte di Agnelli, perché a mio avviso né Pavel né Paratici lo sono".

Affermazione finale che potrebbe portare ad una risposta bianconera, chissà, nei prossimi giorni.

 

Potrebbe interessarti anche...