Con 22 GP nel 2020 meno test e tre MGU-K

Franco Nugnes
motorsport.com

L’allungamento del calendario di F1 a 22 GP porterà ad alcuni cambiamenti nella stagione 2020: uno di natura tecnica e l’altro di origine sportiva, ma entrambi saranno impattanti nella gestione della prossima stagione.

Con una gara in più da disputare i team hanno convenuto che, pur mantenendo la disponibilità di tre motori a macchina, sia congruo portare a tre anche le MGU-K, allineando il motore elettrico che recupera l’energia cinetica della frenata a quella dell’unità termiche, del turbo e della MGU-H, mentre le batterie e le centraline resteranno sempre due.

Per mantenere solo tre motori nel 2020 è stato deciso anche di tagliare drasticamente i test. Quelli invernali previsti a Barcellona perderanno un giorno per ciascuna delle due sessioni che si svolgeranno quindi dal 19 al 21 e dal 26 al 28 febbraio.

Abolite le due sessioni in stagione che quest’anno si sono svolte in Bahrain e a Barcellona, mentre un giorno è stato aggiunto ai test di Abu Dhabi per la delibera delle gomme 2021 da 18 pollici che si disputeranno con le mule car.

Tuttavia, due dei tre giorni dovranno essere riservati ai giovani piloti che vedono ridursi le opportunità per salire in macchina.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...