Conte amaro: "Juventus imprendibile"

Sportal.it

L'Inter perde anche lo scontro diretto di ritorno contro la Juventus, dopo quello di andata e dopo la sconfitta contro la Lazio e compromette le proprie chances di lottare per lo scudetto.

Al termine della gara dell'"Allianz Stadium" Antonio Conte ha parlato ai microfoni di 'Sky Sport', senza nascondere la propria delusione pur non bocciando la prova della squadra: “Prima del gol di Ramsey la partita era molto equilibrata, nella ripresa abbiamo iniziato meglio noi. Eravamo in controllo della situazione, poi il gol diha cambiato la partita a livello psicologico: loro sono cresciuti, noi abbiamo subito in maniera importante questo gol senza riuscire a riprenderci".

Il discorso sul gap con i bianconeri è ampio: "La Juve è una squadra che è migliorata di anno in anno aggiungendo giocatori di grande qualità e palmares, l'Inter con me ha iniziato un percorso da sette mesi. Anche nella composizione della rosa si cerca di fare del nostro meglio, ma oggi non si possono fare paragoni tra una struttura che domina da otto anni migliorando anno dopo anno e una che cerca di giocare partite come queste vedendo un obiettivo più alto rispetto al passato. Dobbiamo continuare a lavorare e implementare anno per anno la qualità e raggiungere questi livelli che nella Juve sono altissimi, per carattere, esperienza e personalità. Le altre sono molto distanti anche se la classifica dice che la nostra distanza da loro è tutta negli scontri diretti".

Impossibile non parlare del Coronavirus e delle sue possibili conseguenze sul calcio: "Siamo tutti esseri umani, abbiamo famiglia e ci sono delle preoccupazioni, è normale. Ma ci rimettiamo alle decisioni delle autorità competenti" ha concluso Conte.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...