Conte non si nasconde: "Senza l'Inter lo scudetto sarebbe già assegnato"

L'Inter di Antonio Conte vince anche contro il Torino e tiene il passo della Juve: "Bisogna pensare a noi, pensare agli altri può fare male".
L'Inter di Antonio Conte vince anche contro il Torino e tiene il passo della Juve: "Bisogna pensare a noi, pensare agli altri può fare male".

Un altro successo che vale l'allungo sulle concorrenti per la zona Champions. L'Inter però non ha intenzione di accontentarsi e vede nella Juventus la concorrente numero uno, ovviamente per lo scudetto.


Antonio Conte non si è nascosto in conferenza stampa e, dopo aver guardato a chi insegue l'Inter a distanza di sicurezza, guarda anche l'unica squadra davanti all'Inter, la Juventus. La quale, secondo il tecnico, senza i nerazzurri avrebbe già vinto lo scudetto.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Vediamo che siamo a una distanza importante rispetto ad altre squadre, più attrezzate rispetto a noi. Questo ci deve rendere orgogliosi: se non ci fosse l'Inter, avreste già chiuso quaderni e libri ed avreste già assegnato lo Scudetto".

L'allenatore salentino ha sottolineato il lavoro della squadra e come i nerazzurri debbano pensare solo a loro stessi, senza guardare troppo in alto. Anche se la Juventus dista solo un punto.

"Non bisogna guardare chi ti sta davanti, perché capisci che stanno facendo qualcosa di straordinario. Poi se si va a guardare la classifica ti accorgi che sei a -1. Questo è uno stimolo, ma noi dobbiamo fare il nostro campionato. Bisogna guardare a noi stessi, perché pensare agli altri può far male".

Potrebbe interessarti anche...