Conte sul mercato dell'Inter: "Non ci sono tanti soldini..."

Antonio Conte dopo la vittoria in Coppa Italia contro il Cagliari: "Calciomercato? Dove non si arriva con i soldi bisogna arrivare con l'arguzia".
Antonio Conte dopo la vittoria in Coppa Italia contro il Cagliari: "Calciomercato? Dove non si arriva con i soldi bisogna arrivare con l'arguzia".

L'Inter si è già lasciato alle spalle il passo falso contro l'Atalanta di sabato scorso. Questa sera contro il Cagliari è arrivata una netta vittoria in Coppa Italia, grazie alla doppietta di Lukaku e alle reti di Ranocchia e Borja Valero.

Antonio Conte nel post-partita, ai microfoni di 'Rai Sport', ha iniziato l'intervista spiegando la partita dal punto di vista dei singoli.

"Sicuramente ho avuto un'ottima risposta da parte di tutti i ragazzi, visto che in diversi non giocavano da un po', anche Barella era al rientro dopo l'infortunio. Dimarco, Lazaro, Alexis, hanno fatto tutti una buona partita. Borja Valero poi si è confermato come elemento molto importante per noi. Lukaku sta dimostrando la sua forza ma ha ancora margini di miglioramento".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Per quanto riuguarda il calciomercato, Antonio Conte è molto chiaro sulla situazione dell'Inter.

"Non ci sono tanti soldini, il direttore è stato chiaro. Dobbiamo essere bravi a trovare delle situazioni che ci possono portare benefici. Dobbiamo trovare occasioni a buon mercato, altrimenti la vedo dura. Le idee ci sono, se c'è la possibilità di migliorare lo faremo. Dove non si può arrivare con i soldi bisogna arrivare con l'intelligenza e l'arguzia".

Dopo la parentesi sul calciomercato, tanto onesta quanto amara, l'allenatore dell'Inter spiega il segreto nerazzurro di questa prima parte di stagione.

"Abbiamo fatto un girone d'andata importante. Abbiamo affrontato serie problematiche e nonostante questo abbiamo totalizzato 46 punti. Il girone di ritorno sarà difficile, lo sappiamo, ci sarà ancora da lottare e da crescere".

"La cosa più importante di questo percorso è stato il feeling che si è creato tra me e i ragazzi ed il fatto che loro hanno sposato in pieno il mio progetto. Hanno avallato l'idea del mio calcio con le due punte, con i centrocampisti che si inseriscono e con i quinti che devono fare un grande lavoro".

Potrebbe interessarti anche...