Conte sul mercato: "Ho sentito che qualcuno avrebbe rifiutato, ma noi siamo l'Inter"

Goal.com
Le parole di Antonio Conte in conferenza stampa alla vigilia del derby Inter-Milan.
Le parole di Antonio Conte in conferenza stampa alla vigilia del derby Inter-Milan.

L'Inter soffre ma strappa la vittoria sul campo dell'Udinese grazie alla doppietta del solito Lukaku, protagonista nella ripresa. Antonio Conte è intervenuto a fine gara per analizzare il successo dei suoi.


Intervistato ai microfoni di 'Sky Sport', l'allenatore salentino ha subito commentato la partita del neo arrivato Eriksen:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Eriksen è arrivato da cinque giorni, eravamo forzati nel processo di inserimento. Penso che sia entrato in maniera positiva, ma deve entrare ancora nella nostra idea di gioco. E' un giocatore di grande qualità, deve trovare il giusto ritmo, ma sono soddisfatto della sua prestazione. Gli ho dato compiti nelle due fasi, può migliorare molto".

La squadra di casa ha tenuto un'ora con buon ritmo, poi Lukaku ha spezzato gli equilibri:

"L'Udinese è una buona squadra, abbiamo cercato di fare la partita e loro erano attenti a giocare in ripartenza. Tante squadre si arroccano e cercano di ripartire, aver messo qualità nella rosa ci permette di trovare soluzioni per questo tipo di gare. La vittoria oggi è stata meritata, solo negli ultimi dieci minuti ci siamo abbassati troppo, dobbiamo controllare di più il risultato".

Un impatto devastante sulla Serie A, ma Conte bacchetta Lukaku nonostante la doppietta:

"Lukaku ha delle qualità importanti, oggi non è stata la sua migliore partita, può e deve fare molto meglio. Per noi è comunque determinante, si è integrato molto bene con tutti. Sono molto contento di aver insistito affinchè arrivasse".

Determinanti anche i cambi nel secondo tempo, Conte sottolinea l'importanza della qualità portata con il mercato:

"Handanovic ha avuto un problema, ci sono sette giorni di tempo e lo staff cercherà di recuperarlo. Padelli comunque ha dato sicurezza alla squadra, ha risposto presente in un momento in cui avevamo bisogno. Di questo gruppo ho grande stima e fiducia. Una squadra come l'Inter ha bisogno di cambi importanti in panchina, oggi siamo partiti con due ragazzi, Bastoni ed Esposito, stiamo lavorando per il presente ma anche per il futuro. Sanchez sta trovando la migliore condizione, per Brozovic avevamo un po' di timore dopo la distorsione alla caviglia".

Infine il capitolo mercato con la permanenza di Vecino e alcune voci che non sono piaciute allo stesso Conte, con un chiaro riferimento al capitolo Zaza:

"Vecino? Ha sempre giocato. Negli ultimi giorni ho sentito delle voci di mercato su qualche attaccante che avrebbe pure rifiutato... noi siamo l'Inter... ".

Potrebbe interessarti anche...