Conte svela: "I problemi dell'Inter hanno responsabilizzato i giocatori"

Goal.com
Conte rimarca l'exploit dell'Inter: "Il gap non si può cancellare con la bacchetta magica". E su Vidal glissa: "Non parlo di mercato, il club sa".
Conte rimarca l'exploit dell'Inter: "Il gap non si può cancellare con la bacchetta magica". E su Vidal glissa: "Non parlo di mercato, il club sa".

Anticipo alla Juventus, ora è l'Inter a dover inseguire. I bianconeri, infatti, hanno trionfato di misura contro la Sampdoria, staccando la squadra nerazzurra di tre lunghezze: tocca agli uomini di Antonio Conte rispondere nella gara contro il Genoa prevista per sabato.

Una gara che vede come grande favorita proprio l'Inter, sia considerando che il match si giocherà a San Siro, sia vista la stagione da urlo giocata fin qui dai nerazzurri in Serie A, non riusciti però ad approdare agli ottavi di Champions, retrocedendo così in Europa League.

In conferenza stampa Conte ha evidenziato come la rosa costa abbia in parte aiutato l'Inter:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"In questi mesi abbiamo dovuto affrontare problemi importanti, li stiamo affrontando nella maniera giusta. Questo fatto ha responsabilizzato i giocatori, hanno capito che bisognava alzare i giri del motore e dare di più".

Conte è critico con l'Inter, ma nelle ultime due gare non ha nulla da rimproverare ai suoi:

"Abbiamo raccolto meno di quanto meritato. Non è bello parlare di sfortuna o fortuna ma abbiamo avuto tante situazioni che dovevano essere sfruttate nel migliore dei modi. Contro il Genoa servirà essere perfetti, servrà cuore, testa e gambe".

Ora c'è la Juventus in testa come detto, Conte spera di chiudere il 2019 alla pari:

"Sarebbe un segnale importante per noi e tutto l'ambiente. Avevo detto che avremmo cercato di arrivare a Natale nel migliore dei modi possibii. Siamo lì, sarebbe fantastico vincere in emergenza".

Conte continua comunque a non parlare di un chiaro obiettivo, lo Scudetto:

 "Fin da inizio anno il nostro obiettivo è quello di diventare una squadra credibile. Chi ci affronta deve sapere che sarà dura. Ci vorrà pazienza, io per primo dovrò averne e cercare di continuare a costruire. Non devi per forza vincere, a volte lo fai e ti distrugge. La vittoria è effimera, inganna. A volte puoi vincere e sai che pian piano stai distruggendo... Al contratio ci sono situazioni in cui non vincendo sai comunque che stai ponendo basi solide".

Potrebbe interessarti anche...