Conte-Zhang, summit dopo il prestito: ottimismo sulla permanenza, ma servono garanzie

·1 minuto per la lettura

Prima il finanziamento da chiudere con Oaktree, poi sarà l'ora dell'atteso faccia a faccia tra Antonio Conte e Steven Zhang. In attesa dei 250 milioni di euro in arrivo nelle casse dell'Inter, il discorso non cambia e resta sempre il solito: dopo uno scudetto stravinto sul campo, il tecnico salentino chiederà alla proprietà chiarezza e garanzie per la continuità del progetto tecnico.

Antonio Conte | Soccrates Images/Getty Images
Antonio Conte | Soccrates Images/Getty Images

Dopo l'arrivo del nuovo ossigeno economico, il presidente Zhang potrà quindi affrontare anche il discorso di programmazione sportiva. Prima dei colloqui con i giocatori per spalmare gli stipendi, c’è in agenda l’incontro con l’allenatore - assicura oggi La Gazzetta dello Sport -. L'atteso summit per il futuro potrebbe avvenire già in settimana, prima della festa scudetto di domenica a San Siro contro l'Udinese. "O, al massimo, nelle ore successive. Di certo, non sarà un faccia a faccia, ma un vertice: accanto a Zhang e Conte sarà necessaria la presenza dei due a.d., Beppe Marotta e Alessandro Antonello, oltre che del d.s .Piero Ausilio" si legge sulla rosea.

Sulla posizione del tecnico dell'Inter filtra un cauto ottimismo: Conte vorrebbe restare per continuare il lavoro ben avviato negli ultimi anni. Non ci sono segnali di rottura, ma al momento tutto resta congelato in attesa dell'incontro.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli