Cori offensivi, multata la Roma

Il giudice sportivo, a seguito dell'episodio occorso al 23' del secondo tempo di Roma-Napoli, quando l'arbitro Rocchi ha interrotto il match dell'Olimpico per le intemperanze di una parte della tifoseria, ha deciso di infliggere una molta di 30mila euro alla società giallorossa, con le attenuanti legate alla prontezza dei giocatori, e di Dzeko in particolare, nel fermare i cori offensivi rivolgendosi direttamente ai tifosi.

Nel comunicato ufficiale diffuso da Lega Serie A, si legge: "Ammenda di € 30.000,00 con diffida alla Soc. Roma per avere suoi sostenitori intonato più volte cori insultanti di matrice territoriale nei confronti della tifoseria avversaria che portavano il Direttore di gara, al 23° del secondo tempo, ad interrompere la gara per circa un minuto; sanzione attenuata per il fattivo ed efficace comportamento del capitano della Soc. Roma, non registrandosi ulteriori cori durante la gara dopo l’annuncio e l’intervento del suddetto calciatore. Dispone altresì, a cura della Procura federale, la trasmissione di maggiori elementi di dettaglio circa l’effettivo settore di provenienza dei suddetti cori, ai fini dell’eventuale adozione di ulteriori provvedimenti da parte di questo Giudice in ordine all’accaduto".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...