Corini: 'Ecco perché Tonali ha faticato al Milan. È un tuttocampista completo, Mancini lo seguiva già al Brescia, sarà ai Mondiali'

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Eugenio Corini, l'ex allenatore del Brescia che ha lanciato Sandro Tonali nel grande calcio e che lo ha portato in Serie A, è stato intervistato da Tuttosport per parlare della crescita del centrocampista del Milan.

DIFFICOLTA' ALLE SPALLE - "Non avevo il minimo dubbio che quest’anno sarebbe partito alla grande. Le difficoltà della scorsa stagione in rossonero si spiegano innanzitutto con il fatto che è arrivato al Milan dopo tre anni al Brescia nei quali aveva sempre tirato la carretta senza poter fare vacanze in estate perchè impegnato con le Nazionali giovanili. Un po’ per via di questa stanchezza e un po’ per il normale ambientamento con il quale doveva fare i conti in una grande società, a Sandro è servito il tempo necessario e adesso si sta esprimendo per quella che è la sua grande qualità".

AI MONDIALI - "Di fatto lui è un giocatore da Nazionale maggiore, ma era giusto che facesse questo passaggio con Nicolato perchè funzionale all’obiettivo che hanno gli azzurrini. Dico di più: Tonali poteva rientrare tranquillamente nell’elenco di chi è andato agli Europei, ricordo che Mancini lo seguiva già quando era in B al Brescia con me. Purtroppo il primo anno al Milan ha fatto sì che qualcuno lo superasse nelle gerarchie, ma non ho dubbi che lo troveremo ai prossimi Mondiali.

TUTTOCAMPISTA - "E’ un tuttocampista, uno che nel calcio moderno s’inserisce alla perfezione perchè sa abbinare due caratteristiche: quelle del costruttore di gioco e quelle di colui che va a portare il pressing oppure s’inserisce per andare al tiro cercando il gol. Ha anche questa caratteristica: vede la porta con il tiro da fuori e adesso che sta bene sono certo che comincerà anche a segnare con una certa regolarità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli