Coronavirus, alle Azzorre no quarantena e rally ERC confermato!

Francesco Corghi
motorsport.com

L'allarme Coronavirus si sta scatenando in tutto il mondo, ma al momento pare che ci sia un'isola felice che non sembra affatto preoccupata della cosa. Anzi, si tratta di isole - al plurale - in questo caso, perché alle Azzorre hanno rispedito in modo secco e deciso al mittente ogni motivo di panico al riguardo.

A São Miguel, infatti, a fine mese è previsto il round d'apertura del FIA European Rally Championship, ma sia Eurosport Events (promoter della serie), che Grupo Desportivo Comercial (promoter dell'evento), non si sono detti per nulla impensieriti dall'epidemia di COVID-19.

Ecco il comunicato emesso da entrambi in vista della gara con sede a Ponta Delgada, assolutamente confermata senza tanti giri di parole.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Eurosport Events e Grupo Desportivo Comercial stanno dialogando riguardo il problema del virus COVID-19. In parallelo, sono vive anche le comunicazioni tra gli organizzatori dell'evento e le autorità del governo portoghese. Nonostante gli sviluppi avuti in data 9 marzo, non ci sono rischi su un possibile rinvio della gara, e nemmeno una necessità di quarantena per chiunque arrivi in Portogallo o sulle isole Azzorre, qualsiasi sia la nazionalità di provenienza. Detto ciò, la gara si svolgerà il weekend del 26-28 marzo".

"Nel caso in cui fosse necessario, il rally verrà posticipato e trovata una nuova data per il suo svolgimento. Il governo delle Azzorre ha comunque pronte tutte le misure cautelative nel caso in cui qualcuno arrivi a São Miguel presentando i sintomi del Coronavirus. Tutti gli aggiornamenti verranno dati se necessario, per ora non c'è motivo di aggiungere alcun commento".

Tutto sotto controllo, quindi, e appuntamento fra una ventina di giorni... Sperando chiaramente che qualcuno non abbia preso un po' troppo sottogamba la questione, ma soprattutto che il Coronavirus non metta ancora una volta i bastoni fra le ruote al motorsport. Cosa che non è da escludere, visti i cambiamenti repentini e fulminei delle ultime settimane.

Potrebbe interessarti anche...