Coronavirus, Brusaferro: "Servono altre misure nazionali o locali"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"E' chiaro che ci troviamo di fronte a un Paese che ha adottato misure importanti che si stanno implementando e i cui effetti vedremo alla fine della prossima settimana, quindi dopo i famosi 15-20 giorni, che sono i tempi per vedere come agiscono sulla diffusione dell'infezione le misure che vengono adottate. Misure alle quali si devono adeguare o inserire ulteriori misure che possono essere e a livello nazionale e a livello locale". A fare il punto è il presidente dell'Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro, in conferenza stampa al ministero della Salute sull'analisi dell'evoluzione di Covid-19 in Italia.

"Le regioni stanno analizzando i dati e credo che dall'esito di questa analisi si potrà valutare contestualmente se accompagnare con misure anche locali ulteriori, laddove per esempio la curva di crescita sia più significativa che altrove", ha chiarito. "Gli scenari hanno del margine di flessibilità e quello in cui ci troviamo è uno scenario in cui il Paese ha adottato delle misure progressivamente più restrittive fino al Dpcm della scorsa settimana, che è intervenuto in maniera significativa nel mettere dei vincoli a determinate attività, limitando in qualche modo le interazioni". Il documento fatto con il consenso di tutte le istituzioni nazionali per gestire l'evoluzione dell'epidemia di Covid-19 è la guida ed è "preziosissimo", conclude Brusaferro.