Coronavirus: vittime, contagi e tutti gli ultimi aggiornamenti

Yahoo Notizie

FAI LA TUA DONAZIONE ALLA PROTEZIONE CIVILE

Per le donazioni è attivo il conto corrente n. IT84 Z030 6905 0201 0000 0066 387 - BIC: BCITITMM -intestato a Pres. Cons. Min. Dip. Prot. Civ.

CORONAVIRUS: LA MAPPA INTERATTIVA DEI CONTAGI IN ITALIA

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

DATI DI MERCOLEDI’ 1 APRILE (ore 18.00, fonte: Protezione Civile):

Positivi: 80.572 (+2.937 rispetto a martedì) di cui:

4.035 in terapia intensiva

28.403 ricoverati con sintomi

48.134 in isolamento domiciliare senza sintomi o sintomi lievi

Guariti: 16.847 (+1.118 rispetto a martedì)

Decessi: 13.155 (+727 rispetto a martedì)

Volontari: 12.204 assistenza popolazione

Donazioni raccolte dal CC Protezione Civile: oltre 75.524.000 euro

AUTOCERTIFICAZIONE - Scarica qui il modulo in vigore

CORONAVIRUS, SEGNALI DI SPERANZA | LE BUONE NOTIZIE

CORONAVIRUS: TUTTI GLI ARTICOLI E I VIDEO SULL’EMERGENZA

“IoRestoaCasa”: CONSIGLI PER VIVERE MEGLIO LA QUARANTENA

CORONAVIRUS: RAGAZZI ATTACCATI AI VIDEOGAMES? “NON PREOCCUPATEVI”

CORONAVIRUS: COSI’ FUNZIONA LA SCUOLA ONLINE

SONDAGGIO: Coronavirus, come si sta comportando l'Europa?

LE NOTIZIE DI MERCOLEDI’ 1 APRILE IN TEMPO REALE

Ore 20.45 - Conte: "Fase 3 sarà uscita da emergenza e rilancio” | “Solo dopo che sarà iniziata la ‘fase 2’ di allentamento graduale dei divieti si potrà poi passare alla fase 3 di uscita dall'emergenza, della ricostruzione, del rilancio". Lo ha spiegato il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Ore 20.42 - Conte: “non è detto che la fase 2 inizi il 14 aprile” | "Non siamo nelle condizioni di dire che il 14 aprile allenteremo le misure. Quando gli esperti ce lo diranno, entreremo nella fase 2 di allentamento graduale". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte.

Ore 20.40 - Conte: “Non abbiamo autorizzato bambini ad andare a spasso” | "Non abbiamo affatto autorizzato l'ora del passeggio coi bambini. Abbiamo solo detto che quando un genitore va a fare la spesa si può consentire anche l'accompagno di un bambino. Ma non deve essere l'occasione di andare a spasso e avere un allentamento delle misure restrittive", ha chiarito il premier.

Ore 20.36 - Conte: “Se allentiamo ora sforzi vani” | "Se iniziassimo ad allentare le misure, tutti gli sforzi sarebbero vani, quindi pagheremmo un prezzo altissimo, oltre al costo psicologico e sociale, saremmo costretti a ripartire di nuovo, un doppio costo che non ci posiamo permettere. Invito tutti a continuare a rispettare le misure", ha dichiarato Conte.

LEGGI ANCHE: Conte, “Mes inadeguato”

Ore 20.34 - Conte: “Se dati si consolidano allentiamo misure” | “Se dati si consolidano allentiamo misure. Non posso garantire che accadrà dal 14 aprile”, ha detto Conte. "Quando gli esperti ce lo diranno, entreremo nella fase 2 di allentamento graduale per poi passare alla fase 3 di uscita dall'emergenza, della ricostruzione, del rilancio".

Ore 20.29 - Conte: “Pochi irresponsabili danneggiano tutti” | "C'è una sparuta minoranza di persone che non rispetta le regole: abbiamo disposto sanzioni severe e misure onerose. Non ci possiamo permettere che l'irresponsabilità di alcuni rechino danni a tutti". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Ore 20.27 - Conte: “Non possiamo allentare misure e disagi” | I morti sono "una ferita che mai potremo sanare: non siamo nella condizione di poter allentare le misure restrittive e alleviare i disagi e risparmiarvi i sacrifici a cui siete sottoposti": lo ha dichiarato il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Ore 20.25 - Conte annuncia blocchi fino al 13 aprile | Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato il nuovo Dpcm con la proroga dei blocchi fino al 13 aprile.

Ore 19.55 - Conte: presto per dire blocchi fino al 3 maggio | "Proroga fino al 3 maggio? E' un'ipotesi non accreditata, in questo momentoè presto. I nostri esperti aggiornano i dati ogni giorno, fino al 20 aprile ci saranno elaborazioni". Così il premier Giuseppe Conte durante la registrazione dello Speciale Accordi e Disaccordi in onda stasera alle 21,25 sul Nove. "Dire oggi 'primi di maggio o fine di aprile' non ha senso. Gli italiani devono sapere che il regime di restrizioni è necessario - continua - nel momento in cui vedremo possibilità di allentare questa morsa, saremo i primi a volerlo fare".

Ore 19.25 - Morto un altro medico | Un altro medico è deceduto per l'epidemia di Covid-19. Secondo la Federazione nazionale degli ordini dei medici, il totale dei medici morti sale così a 67.

VIDEO - Nuove mascherine prodotte in Lombardia

Ore 18.47 - Comitato tecnico scientifico: "Non cambia nulla sulle passeggiate" | "Se si esce di casa con un bambino rispettando le norme, per un motivo preciso e previsto dai decreti, si può fare. Ma non c'è alcun motivo per portare a spasso un bambino in carrozzina, non va fatto e può essere imprudente". Così il presidente della Società italiana di Pediatria e membro del Comitato Tecnico Scientifico, Alberto Villani, ha risposto a chi gli chiedeva quale fosse la corretta interpretazione della circolare del Viminale. "Esiste un Dpcm che dice che non è consentito uscire di casa se non per motivata ragione - ha aggiunto - e tutto resta esattamente come è".

Ore 18.24 - Borrelli: maschere sbagliate a medici errore logistico | "Le mascherine ai medici di base sono state distribuite per un errore logistico: erano state donate all'Italia dalla Cina, il carico era destinato alla collettività. Rimedieremo prontamente a rifornire i medici di base assieme al commissario Arcuri con le mascherine Ffp2". Così il commissario Angelo Borrelli sul caso delle oltre 600 mila mascherine non per uso sanitario giunte agli Ordini provinciali dei medici.

Ore 18.20 - Borrelli: "In Italia altri 727 morti e 2.937 positivi in più" | Il totale delle persone positive al coronavirus in Italia è 80.572, con un incremento di 2.937 nelle ultime ore. Sono decedute altre 727 persone per un totale che arriva a 13.155. Lo ha comunicato il commissario Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa della Protezione Civile. Ci sono inoltre 1.118 guariti in più (sono 16.847 in tutto) e 28.403 ospedalizzati tra cui 4.035 in terapia intensiva.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, i dati Regione per Regione

Ore 17.56 - Gallera: in Lombardia 44.773 contagi, 7.593 morti | In Lombardia a causa del coronavirus ci sono 1.565 contagi in più nelle ultime 24 ore (per un totale che arriva a 44.773). I decessi sono 394 in più (7.593 è il dato dei morti dall'inizio dell'emergenza) mentre i nuovi dimessi sono 530. Sono 44 i pazienti in più ricoverati di cui 18 in terapia intensiva. Sono i dati comunicati dall'assessore al Welfare della regione, Giulio Gallera.

Ore 17.50 - Inps: riaperto il sito, ma difficile entrare | Il sito dell'Inps è di nuovo accessibile ma ci sono rallentamenti per aprire i servizi delle prestazioni per coronavirus che da molte postazioni risultano ancora bloccati.

Ore 17.15 - Gb, Principe Carlo riappare con un videomessaggio | Il principe Carlo è riapparso oggi in un videomessaggio dopo essere guarito dal coronavirus per esprimere la sua solidarietà alle persone contagiate costrette all'auto-isolamento, in particolare gli anziani.

Ore 16.30 - Istat: raddoppiati i morti al Nord, a Bergamo +400% | Nei primi 21 giorni di marzo al Nord i decessi sono più che raddoppiati rispetto alla media 2015-19. Il dato emerge dalla nota esplicativa dell'Istat che accompagna i dati sulla mortalità in Italia. Nell'analisi, che tiene conto di 1.084 comuni, si evidenzia in particolare la situazione di Bergamo, dove i decessi sono quasi quadruplicati "passando da una media di 91 casi nel 2015-2019 a 398 nel 2020". "Incrementi della stessa intensità, quando non superiori - si legge -, interessano la maggior parte dei comuni della provincia bergamasca".

VIDEO - In Sicilia niente passeggiate genitori-figli

LEGGI ANCHE: Coronavirus, "pazienti più contagiosi in primi 7 giorni sintomi"

Ore 15.50 - Gran Bretagna, oltre 550 morti in 24 ore | Balzo di 563 morti in più per coronavirus in 24 ore negli ospedali del Regno Unito, concentrati soprattutto in Inghilterra e a Londra, fino a un totale registrato di 2.352, secondo i dati del ministero della Sanità britannico aggiornati ad oggi. I contagi censiti passano invece da 25.150 a 29.474, ossia un picco di 4.324 più di ieri.

Ore 15.10 - Il numero di morti a New York supera 1.000 | Il numero di morti per Covid-19 a New York City è salito oltre la soglia psicologica di mille: i decessi sono quasi 1.100. Lo ha fatto sapere il dipartimento della Salute della metropoli, mentre oltre 1.500 pazienti sono guariti nello Stato di New York

VIDEO - “Ode all’autista”

Ore 14.31 - Mattarella, periodo travagliato, lo supereremo insieme | "Il Presidente della Repubblica, nell'impossibilita' di rispondere personalmente a tutti coloro che a lui si rivolgono, li ringrazia molto ed esprime a ciascuno la sua personale vicinanza in questo periodo cosi travagliato della storia della nostra Repubblica, nella certezza che supereremo, assieme, questo difficile momento". E' quanto si legge in un "avviso" pubblicato sul sito del Quirinale e destinato ai tanti cittadini che in queste ore stanno scrivendo al capo dello Stato.

Ore 14.05 - Conte: problemi Inps per hackeraggio sistema | All'Inps sono giunte 100 domande al secondo, con 300 mila richieste ad oggi, e questo ha creato qualche problema. Lo ha detto, a quanto viene riferito, il premier Giuseppe Conte alle opposizioni riunite a Palazzo Chigi. Il premier avrebbe spiegato che c'e' stato anche un hackeraggio del sistema.

Ore 13.40 - Fallito attacco hacker allo Spallanzani | "C'è stato anche un attacco hacker una settimana fa allo Spallanzani, ma senza successo. Abbiamo degli ottimi Servizi nazionali a tutela pubblica, che ci hanno ragguagliato su questo". Lo ha detto in video-conferenza stampa l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato.

Ore 13.17 - De Luca: “Governo confermi obbligo di stare a casa” | Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, rivolge un "appello al Governo nazionale perché confermi in maniera chiara e forte l'obbligo per tutti di rimanere a casa, salvo che per l'acquisto di beni alimentari o di medicinali".

VIDEO - Sting messaggio d’amore per l’Italia

Ore 12.44 - Fontana: “Bimbi? In Lombardia non cambia nulla” | “Non cambia niente da prima": il presidente della Lombardia Attilio Fontana ha così nuovamente commentato la circolare del ministero dell'Interno sulla possibilità per un genitore di portare fuori i bambini. "Non cambia niente da prima", dato che resta "in vigore fino al 4 aprile" l'ordinanza della Regione Lombardia. Quindi i comportamenti attuali "devono essere mantenuti".

Ore 12.38 - Fontana: “Non esiste più incremento” | “Siamo nel rispetto di quella linea di continuità nel senso che non esiste più incremento, siamo in piano": lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.

VIDEO - Tennis particolare per Djokovic

Ore 12.13 - Azzolina: “Scuole chiuse fino al 13 aprile, a giorni decisioni sugli esami di Stato” | Le scuole fino al 13 aprile "saranno sicuramente chiuse": a dirlo è la ministra Lucia Azzolina secondo quanto apprende l'Ansa. La ministra invita quindi il mondo della scuola a continuare a puntare sulla didattica a distanza. E per quanto riguarda gli esami di Stato il ministro precisa: “"Il confronto è aperto e a giorni saranno comunicate decisioni ufficiali in merito".

Ore 11.52 - Boom richieste bonus autonomi, sito Inps in tilt | Difficile accedere oggi al sito dell'Inps a causa dell'enorme quantità di richieste per l'indennità ai lavoratori autonomi che hanno dovuto interrompere la loro attività a causa dell'emergenza coronavirus. Al momento non è possibile accedere al servizio e il sito è rallentato anche per tutte le altre richieste.

Ore 11.50 - Spagna supera i 9 mila morti, 100 mila contagi | La Spagna registra 864 morti per coronavirus nelle ultime 24 ore e il bilancio supera così i 9.000 decessi. Sono inoltre 102.136 le persone contagiate dal Covid-19, più 7.719 nelle ultime 24 ore.

Ore 11.49 - Bonetti: “Su ora d’aria chiesto parere a comitato scientifico” | "Ci dobbiamo affidare alle valutazioni precise e rigorose del comitato tecnico scientifico al quale ieri ho chiesto io, con la sottosegretaria Zampa e il professor Villani che è il presidente della società di pediatria, un parere in merito all'opportunità di prevedere per le giovani generazioni, per i bambini e per i giovani, di ricominciare a svolgere qualche forma di attività all'aria aperta in modo graduale, regolamentato, ordinato". Lo ha detto la ministra per la famiglia Elena Bonetti a Skytg24.

Ore 11.14 - Conte: “Ritorno al lavoro sarà graduale e in sicurezza” | “Il Comitato tecnico scientifico ci invita a non abbassare la guardia. Dobbiamo programmare un ritorno alla normalità che deve essere fatto con gradualità e deve consentire a tutti, in prospettiva, di tornare a lavorare in sicurezza. Valorizzeremo ulteriormente i protocolli di sicurezza. Questo il nostro impegno". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, a quanto si apprende da chi è presente alla riunione, nel corso dell'incontro con le opposizioni.

Ore 11.12 - “In prossimo dl da 80 a 160 euro per figlio” | “Nel prossimo decreto ‘Cura Italia' di aprile ho voluto proporre questa misura, ovvero un assegno straordinario per tutti i figli. Si tratta di estendere quell'assegno di natalità che abbiamo introdotto nella legge di bilancio solo per i nuovi nati 2020 a tutti i minori di 14 anni. Nella mia proposta l'assegno è calibrato a seconda del reddito Isee: 160 euro al mese per ogni figlio per redditi fino a 7000 euro di Isee, 120 euro tra i 7 e i 40mila di reddito Isee e 80 euro per i redditi superiori". Lo ha detto la ministra per la famiglia Elena Bonetti a Radio In Blu.

Ore 11.01 - Speranza: “Discesa non è cessato allarme” | "Attenzione ai facili ottimismi che possono vanificare i sacrifici fatti: non dobbiamo confondere i primi segnali positivi con un segnale di cessato allarme". E' il monito del ministro della Salute, Roberto Speranza, durante l'informativa al Senato. La "battaglia è ancora molto lunga - ha detto - e sbagliare i tempi o anticipare misure sarebbe vanificare tutto".

LEGGI ANCHE: I positivi dopo la guarigione sono ancora contagiosi?

Ore 10.49 - Conte: Al lavoro per anticipare dl su liquidità” | “Siamo al lavoro per anticipare in un decreto-legge, da adottare subito, le misure più urgenti per dare liquidità alle imprese. Avvertiamo tutta l'urgenza di intervenire prima possibile". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, a quanto si apprende, alle opposizioni riunite a Palazzo Chigi.

“Ore 10.48 - Veneto, positivi 9.625 (+251), frenano i decessi | Crescono di 251 casi i positivi al Sars-Covid2 in Veneto, raggiungendo la quota di 9.625 da inizio dell'epidemia. Ma rallenta la curva dei decessi (+8), e si attenua la pressione per i ricoveri in area non critica (-14) e nelle rianimazioni (-2). Lo spiega il bollettino della Regione Veneto.

Ore 10.37 - Medici di famiglia: “Pericoloso portare i bambini a spasso” | Permettere la passeggiata con i bambini è rischioso". Lo sostiene la segretaria lombarda della Federazione dei medici di famiglia, Paola Pedrini, in un'intervista a Circo Massimo su Radio Capital. “Mollare così all'inizio può esser un pericolo, bisogna fare molto attenzione a uscire con i bambini e ridurre gli assembramenti di persone", ha sottolineato.

LEGGI ANCHE: Galli: “No alle false speranze, la strada è ancora lunga”

VIDEO - Coronavirus, dall'Iss un video per gli anziani

Ore 10.06 - Di Maio: “Riaprire? Ce lo dirà il comitato scientifico” | “Sarà la comunità scientifica a dirci quando riaprire, del tutto o in parte. C'è un comitato scientifico che dirà al governo quando potremo tornare alla normalità. Quello che posso dire è che quanto più saremo responsabili, stando a casa, prima riapriremo” Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in un'intervista a Fanpage

”Ore 9.55 - Speranza: “Proroga al 13 aprile di tutte le misure” | “La decisione del governo è di prorogare fino al 13 aprile tutte le misure di limitazione alle attività e agli spostamenti individuali finora adottate". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, nell'informativa al Senato.

Ore 9.48 - Fontana: “Sentito Lamorgese, chiarirà circolare” | "Ieri ho avuto un colloquio telefonico con il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, la quale mi ha spiegato che non intendeva raggiungere quello scopo e che oggi probabilmente farà uscire un comunicato in cui chiarisce il significato" della circolare. Lo ha detto il governatore lombardo, Attilio Fontana, in collegamento su Radio 1, parlando della circolare del Viminale che autorizza la passeggiata genitori figli.

LEGGI ANCHE: Uscita genitore-figlio? Dal Viminale: "Regole non cambiano"

Ore 9.35 - Decaro: “Rischio è di trovare gente in strada” | “Rischiamo di trovare persone per strada in un momento in cui stiamo cercando di contenere il più possibile perché ci siamo accorti che contenendo, con le restrizioni, stiamo appiattendo quella curva che non sta per fortuna raggiungendo il picco". Lo dice il sindaco di Bari e presidente dell'Anci, Antonio Decaro, in una diretta Facebook nella quale commenta la nuova circolare del Ministero dell'Interno sull'emergenza coronavirus.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, 62 morti all'interno della casa di riposo di Mediglia

Ore 9.07 - Tridico: “100 domande al secondo per bonus 600 euro” | "Dall'una di notte alle 8.30 circa, abbiamo ricevuto 300mila domande regolari. Adesso stiamo ricevendo 100 domande al secondo. Una cosa mai vista sui sistemi dell'Inps che stanno reggendo, sebbene gli intasamenti sono inevitabili con questi numeri". E' quanto afferma il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico all'Ansa.

Ore 8.24 - Gallera: “Spero si ignori circolare Viminale” |"Spero che i cittadini ignorino questa folle, insensata e irresponsabile circolare, che stiano a casa e organizzino giochi con i propri figli". Lo ha detto l'assessore al Welfare Giulio Gallera in merito al provvedimento del Viminale che autorizza la passeggiata genitori-figli. Come Lombardia "vedremo se c'è la possibilità di emanare ordinanze che la vanifichino. Lo valuteremo con il presidente Attilio Fontana", ha aggiunto Gallera, in collegamento con Italia 7 Gold.

LEGGI ANCHE: “Contagi zero a maggio? Previsione troppo ottimistica”

Ore 8.17 - Crimi: “Possono uscire solo i bimbi” | "Non c'è alcun allentamento dei controlli" e la circolare del Viminale si riferisce ai bambini molto piccoli quelli per cui "uscire è una necessità", non certo "a un 15enne". Lo chiarisce il viceministro agli Interni e capo politico M5s Vito Crimi a Radio Anch'io su Rai Radio 1.

Ore 7.55 - Borrelli: “Il Sud è ancora a rischio” | La situazione al Nord resta la più drammatica, ma il Sud è ancora a rischio, e nessuno può e deve pensare di poter abbassare la guardia. Lo sottolinea, intervistato dal Corriere della Sera, il capo della Protezione civile Angelo Borrelli.

Ore 6.28 - Oltre 4 mila morti negli Usa | I decessi provocati dal coronavirus negli Stati Uniti hanno superato quota 4.000: è quanto emerge dai dati aggiornati della John Hopkins University. Nel Paese si contano ora 189.510 casi e le persone guarite sono 7.109. Per l'esattezza i morti sono 4.076.

LEGGI ANCHE: “Il Covid-19 potrebbe uccidere da 100 mila a 240 mila persone negli Usa”

Ore 1.36 - Trump: “Valutiamo stop ai viaggi con il Brasile” | Gli Usa stanno valutando un divieto dei viaggi dal Brasile e da diversi altri Paesi: lo ha detto Donald Trump nel briefing alla Casa Bianca sul coronavirus.

LE NOTIZIE DI MARTEDI’ 31 MARZO

23.49 - Trump: altri 2000 mld per infrastrutture | Duemila miliardi di dollari per le infrastrutture in America. "Con i tassi di interesse a zero negli Stati Uniti questo è il momento di realizzare un piano atteso da decenni", scrive Donald Trump su Twitter. "Sarà concentrato unicamente sulla creazione di posti di lavoro e sulla ricostruzione delle grandi infrastrutture del nostro Paese", aggiunge il presidente americano.

23.15 - Lombardia contro passeggiate genitori-figli | Lombardia contro la circolare del Viminale con la quale si autorizzano le passeggiate genitori-figli. "Rischia di creare un effetto psicologico devastante, vanificando gli sforzi fatti finora", ha commentato l'assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera.

22.30 - Londra, morto un ragazzo di 13 anni | Un ragazzo di 13 anni, che non presentava malattie pregresse, è morto in Gran Bretagna dopo essere risultato positivo al test per il coronavirus. The Guardian scrive che il tredicenne, Ismail Mohamed Abdulwahab di Brixton, nel sud di Londra, è morto in ospedale nelle prime ore di lunedì. Era risultato positivo al coronavirus venerdì scorso.

VIDEO - Verona, l'omaggio all'ospedale Borgo Roma

Ore 21.55 - Inps: bonus 600 euro, no click day | Non ci sarà un “click day” per il bonus di 600 euro per gli autonomi e per tutte le altre prestazioni previste dal decreto Cura Italia. Lo afferma il presidente dell'Inps Pasquale Tridico. "Non ci sarà alcun ordine cronologico e le domande potranno essere inviate anche nei giorni successivi al primo aprile - dice - collegandosi al sito e cliccando sul banner dedicato".

Ore 21.30 - Conte: "O Ue coesa o non sarà competitiva nel mondo" | "E' un'emergenza della quale non è responsabile nessun singolo Paese, non si tratta di tensioni finanziarie. L'Ue compete con la Cina, con gli Usa che hanno stanziato 2mila miliardi per reagire, in Ue cosa vogliamo fare? Ogni Stato membro vuole andare per conto suo?". Così Giuseppe Conte, sottolineando che "se la reazione non sarà coesa, vigorosa, coordinata, l'Europa diventerà sempre meno competitiva nello spazio globale di mercato".

Ore 20.54 - Castelli: moratoria affitti per negozi, bar, ristoranti | "Stiamo pensando a una moratoria per gli affitti" di tutti gli esercizi commerciali, compresi bar e ristoranti. Lo ha detto il viceministro all'Economia Laura Castelli ospite di 'Sono le venti' di Peter Gomez sul Nove.

Ore 20.45 - Presidente Consulta Cartabia è positiva | L'Ufficio stampa della Corte costituzionale comunica che, dopo alcuni sintomi, la presidente Marta Cartabia è stata sottoposta al test del coronavirus ed è risultata positiva.

Ore 20.26 - Olanda prolunga chiusure almeno fino al 28/4 | I Paesi Bassi hanno deciso di prolungare dal 6 ad almeno il 28 aprile il regime di emergenza applicato per fronteggiare il coronavirus. Lo ha annunciato il premier Mark Rutte.

Ore 19.59 - Francia, record di 500 morti in un giorno | E' di 499 morti l'aumento record di vittime di coronavirus in un giorno in Francia, che fa salire il totale a 3.523 decessi. Il numero dei contagiati è di 52.128, secondo il direttore generale della Sanità in Francia, Jerome Salomon.

Ore 19.32 - Conte a Germania: scriviamo libro storia, non economia | "Io e la Merkel abbiamo espresso due visioni diverse durante la nostra discussione. Ne approfitto e lo dico a tutti cittadini tedeschi: noi non stiamo scrivendo una pagina di un manuale di economia, stiamo scrivendo una pagina di un libro di storia". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, a quanto si apprende da alcune anticipazioni, in un'intervista che andrà in onda sulla tv tedesca Ard alle 20:15.

Ore 19.20 - Usa, superato numero vittime Cina | Il numero dei morti da coronavirus negli Usa sale oltre 3.500 e supera quello ufficiale della Cina. E' quanto emerge dagli ultimissimi dati che parlano di oltre 175 mila casi di contagio.

Ore 18.56 - Guarito Alberto di Monaco | Il principe Alberto di Monaco, che era risultato positivo al coronavirus, è guarito. I medici che lo avevano in cura hanno dichiarato che sta bene ed è in buona salute e può porre fine al suo periodo di quarantena. Lo ha reso noto su Fb la casa Reale del Principato di Monaco.

Ore 18.50 - 40mila vittime nel mondo | Sono oltre 40 mila i morti nel mondo a causa del coronavirus e più di tre quarti dei decessi si sono verificati in Europa, secondo un conteggio dell'Afp.

Ore 18.40 - Proroga misure a Pasqua | "Proroga delle misure di contenimento fino a quando? Con l'indicazione per il momento siamo fermi a Pasqua, più o meno è questa l'indicazione che il ministro ha recepito". Lo ha detto Roberto Bernabei del Comitato tecnico scientifico (Cts) in conferenza stampa alla Protezione civile, rispondendo a una domanda sul prossimo scontato prolungamento oltre il 3 aprile.

Ore 18.35 - Cts, al lavoro per riapertura Italia | "Quando iniziare a riaprire l'Italia? Questo è un argomento su cui il Comitato tecnico ha iniziato a lavorare da ieri su sollecitazione del ministro della Salute, ci lavoriamo per dire cose semplici, efficaci e che abbiano senso. Abbiamo appena cominciato". Lo ha detto Roberto Bernabei del Comitato tecnico scientifico (Cts) in conferenza stampa alla Protezione civile, rispondendo alla domanda di un giornalista.

Ore 18.25 - Cts, in calo ricoveri e intensive | Roberto Bernabei, del Comitato tecnico scientifico (Cts), nel corso della conferenza stampa alla Protezione Civile ha sottolineato: "C'è una diminuzione dell'incremento dei ricoverati, da 1.276 il 26 marzo a 409 ieri a 397 oggi; in terapia intensiva l'incremento giornaliero era 120 il 26 marzo, è di 42 oggi. E' una fotografia generale del sistema sanitario che fa fronte a questi numeri, in via di contenimento".

Ore 18.22 - Borrelli: “Distanziamento regola ferrea” | "Arriverà il giorno che dimenticheremo questa pratica, ma per i prossimi tempi il distanziamento sociale, deve essere la nostra regola ferrea". Lo ha ribadito il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ribadendo la necessità di continuare a rispettare le indicazioni del governo e delle autorità sanitarie per sconfiggere il virus.

LEGGI ANCHE - Quarantena a giorni alterni per uomini e donne a Panama

Ore 18.21 - 2% vittime senza patologie | Solo il 2% delle oltre 12mila vittime in Italia non aveva altre patologie. Lo ha detto il geriatra e membro del Comitato tecnico scientifico Roberto Bernabei in conferenza stampa. L'età media dei deceduti, ha aggiunto, è di 79 anni e il 70% sono uomini, "le donne sono più forti e resistenti". "Il coronavirus - ha spiegato - colpisce organismi che hanno diverse fragilità: il 52% ha 3 patologie, il 25% due patologie, il 21% ha una patologia". Dei 23 deceduti sotto i 40, inoltre, "15 avevano patologie associate importanti".

Ore 18.14 - Viminale, sì a camminata genitore-figlio | È "da intendersi consentito, ad un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all'aperto, purché in prossimità della propria abitazione". lo prevede una nuova circolare inviata dal Viminale ai prefetti per "chiarimenti" sui divieti di assembramento e spostamenti. E "l'attività motoria generalmente consentita", precisa il testo, "non va intesa come equivalente all'attività sportiva (jogging)". Possibile invece camminare "in prossimità della propria abitazione".

Ore 18.12 - 12.428 morti, 837 in più rispetto a lunedì | Sono 12.428 i morti, con un aumento rispetto a ieri di 837. Lunedì l'aumento era stato di 812.

Ore 18.11 - 15mila guariti, 1.109 in più di ieri | Sono 15.729 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 1.109 in più di ieri. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile. Ieri l'aumento dei guariti era stato di 1.590.

Ore 18.10 - I numeri per Regione | Dai dati della Protezione civile emerge che sono 25.006 i malati in Lombardia (118 in più rispetto a ieri), 10.953 in Emilia-Romagna (+187) 7.850 in Veneto (+286), 8.082 in Piemonte (+427), 3.352 nelle Marche (+101), 4.226 in Toscana (+176), 2.508 in Liguria (+125), 2.642 nel Lazio (+145), 1.871 in Campania (+132), 1.160 in Friuli Venezia Giulia (+51), 1.389 in Trentino (+32), 1.142 in provincia di Bolzano (+44), 1.654 in Puglia (+69), 1.492 in Sicilia (+84), 1.191 in Abruzzo (+22), 851 in Umbria (+17), 552 in Valle d'Aosta (+34), 657 in Sardegna (+35), 606 in Calabria (+4), 117 in Molise (+10), 216 in Basilicata (+8). Quanto alle vittime, se ne registrano 7.199 in Lombardia (+381), 1.644 in Emilia-Romagna (+106), 477 in Veneto (+64), 854 in Piemonte (+105), 452 nelle Marche (+35), 244 in Toscana (+13), 428 in Liguria (+31), 133 in Campania (+8), 162 nel Lazio (+12), 113 in Friuli Venezia Giulia (+6), 110 in Puglia (+19), 76 in provincia di Bolzano (+2), 81 in Sicilia (+5), 115 in Abruzzo (+13), 37 in Umbria (+4), 56 in Valle d'Aosta (+6), 164 in Trentino (+17), 36 in Calabria (+5), 31 in Sardegna (+3), 9 in Molise (+0), 7 in Basilicata (+2). I tamponi complessivi sono 506.968, dei quali oltre 275mila in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto.

LEGGI ANCHE - Lazio, trend contagi in calo: la situazione

Ore 18.08 - 77mila malati, incremento di 2mila contagi | Sono complessivamente 77.635 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 2.107. Lunedì l'incremento era stato di 1.648. Il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - è di 105.792. Tra i malati 4.023 sono ricoverati in terapia intensiva, 42 in più rispetto a ieri, 28.192 sono poi ricoverati con sintomi e 45.420 sono quelli in isolamento domiciliare.Il dato è stato fornito dalla Protezione Civile.

Ore 17.55 - Musumeci: “In Sicilia shock da guerra” | Il governatore della Sicilia Nello Musumeci, riferendo al Parlamento siciliano, ha dichiarato: "L'emergenza Covid-19 ha procurato effetti gravi sul tessuto produttivo e le fasce più deboli in Sicilia: è una emergenza mai vista. È una congiuntura economica da guerra, non conosciamo durata e contorni".

Ore 17.40 - Nel Milanese frenata dei contagi | Frenata dei contagi nel milanese, dove i dati di oggi fanno segnare un + 235 (ieri 347). Ancora una giornata di calo nei contagi anche a Brescia dove si scende sotto i 200 nuovi casi registrati ieri fermandosi a + 154. Stabile l'evoluzione nella provincia di Bergamo sempre però su dati bassi: 138 nuovi casi (ieri 137). Restano sui dati dei giorni scorsi Monza con +100 (ieri +97) e il lodigiano, la zona da dove è partito il contagio, con 29 nuovi casi. Aumentano i casi a Pavia, +97 rispetto ai 62 di ieri e Cremona con +81 (ieri 26).

LEGGI ANCHE: “È assembramento”, polemiche social sull’inaugurazione dell’ospedale

Ore 17.30 - In Lombardia ancora calo, +381 morti | Per il sesto giorno consecutivo si registra ancora un calo la crescita dei contagi in Lombardia: i nuovi casi positivi sono 1047, per un totale di 43208 contagiati in regione. Ieri l'aumento era stato di 1.154, l'altro ieri di 1592. In calo anche il numero di morti che sono 381, per un totale di 7199. Ieri erano stati 458, l'altro ieri 416.

Ore 17.28 - Positivo 19enne italiano morto a Londra | I test eseguiti su Luca Di Nicola, il ragazzo di 19 anni di Nereto morto nei giorni scorsi a Londra poco dopo essere stato trasportato in ospedale in seguito a una crisi respiratoria, hanno confermato la positività del giovane al coronavirus: a quanto risulta il ragazzo sarebbe quindi il più giovane italiano morto per Covid-19. Il risultato del tampone è stato comunicato alla famiglia del ragazzo.

VIDEO - Coronavirus, minuto di silenzio a Madrid

Ore 17.24 - A Caserta primo guarito al Sud con Remdesivir | Dopo i cinque pazienti guariti con il farmaco contro l'artrite reumatoide, il Tocilizumab, a Caserta c’è anche il primo e unico del Sud Italia uscito da una situazione di estrema gravità grazie al Remdesivir, un antivirale attualmente non in commercio usato per infezioni da virus potenti come l'ebola.

Ore 17.11 - Simulazione: picco raggiunto il 25 marzo | È stato raggiunto fra il 23 e il 27 marzo, più probabilmente intorno al 25, il picco dei casi di malattia da coronavirus e la discesa dovrebbe raggiungere meno di 100 nuovi casi al giorno fra il 17 e il 27 aprile. Lo riporta una simulazione pubblicata sul sito MedRXiv dall'ingegnere Antonio Paolozzi, dell'Università Sapienza di Roma, e dal fisico Ignazio Ciufolini, dell'Università del Salento.

LEGGI ANCHE: Positivo il primario che aveva stretto la mano a Putin

Ore 16.50 - Brusaferro: “Indice di trasmissione è vicino a 1” | L'indice di trasmissione del nuovo coronavirus, il cosiddetto R con zero, "è vicino all'uno”, ha detto il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro. Questo significa che un positivo ha la potenzialità di infettare una persona. "Dobbiamo mantenere tale indice sotto l'uno, intorno allo 0,5, con misure efficaci", ha aggiunto. Per arrivare al valore zero contagi, ha detto, "ci vorranno mesi".

16.40 - Negli Usa più morti dell'11 settembre | Più morti che nell'attentato dell'11 settembre del 2001. Così il Washington Post sintetizza gli ultimissimi dati sull'andamento dell'epidemia di coronavirus negli Stati Uniti, con i morti che oramai sono oltre 3.000: 3.170, secondo la Johns Hopkins University. I casi di contagio sono saliti a 164.610.

LEGGI ANCHE: Quarantena a giorni alterni per uomini e donne, la proposta di Panama

Ore 16.29 - New York, per la prima volta muore un bambino | Nella città di New York per la prima volta un bambino è morto a causa del coronavirus. Le autorità non hanno rilevato l'età del bambino, tuttavia hanno riferito che aveva delle patologie preesistenti. A New York il bilancio dei decessi ha superato quota 1.300.

Ore 16.15 - Iss: “Si pensa a indagini più ampie sulla popolazione” | Per fare indagini di popolazione "ampie servono test più rapidi per la ricerca degli anticorpi. Stiamo pensando di fare questo tipo di indagine e stiamo mettendo a punto le tecnologie per poterlo fare". Lo ha detto il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro alla conferenza stampa all'Istituto superiore di sanità.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, “in Italia 5.9 milioni di casi”: Burioni rilancia lo studio

Ore 16.07 - Conte vede opposizioni domani alle 9:30 | L'incontro tra il premier Giuseppe Conte e i leader delle opposizioni si terrà domani mattina a Palazzo Chigi alle 9:30.

Ore 15.54 - Brusaferro: “Siamo arrivati al picco” | Il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro ha chiarito così le sue parole: "Dire che siamo arrivati al plateau vuol dire che siamo arrivati al picco, ma il picco non è una punta bensì un pianoro da cui ora dobbiamo discendere".

LEGGI ANCHE: Brusaferro, “No a mascherine se non rispettano standard”

Ore 15.03 - Brusaferro: “Stiamo arrivando a plateau. Misure funzionano” | "La curva ci dice che siamo al plateau (la fase in cui il picco si mantiene stabile per un certo periodo, ndr), non vuol dire che abbiamo conquistato la vetta e che è finita ma che dobbiamo iniziare la discesa e la discesa si comincia applicando le misure in atto". Lo ha detto il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro alla conferenza stampa all'Istituto sul punto epidemiologico dell'epidemia.

Ore 14.48 - Boccia, appello a imprese: “Rispettate i pagamenti” | La tenuta del sistema economico e delle filiere dipende però anche da noi, dalla nostra etica della responsabilità e dai nostri comportamenti, per questo faccio un appello a tutte le nostre imprese", scrive il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia.

Ore 14.06 - Violata quarantena, 272 denunciati in 5 giorni | Sono 272 le persone denunciate dalle forze dell'ordine per aver violato la quarantena da giovedì a ieri, secondo i dati del Viminale. In base al nuovo decreto rischiano il carcere da 1 a 4 anni per aver attentato alla salute degli altri cittadini.

SFOGLIA LA GALLERY: Coronavirus, bandiere a mezz’asta in tutta Italia

Ore 13.38 - Fontana: “Misure rigorose stanno dando frutti” | "Le misure rigorose assunte 15 giorni fa iniziano a dare i frutti e da qualche giorno la linea delle nuove infezioni non cresce, si è stabilizzata e anzi tende ad andare verso una riduzione". Lo ha detto il Governatore lombardo Attilio Fontana nel suo intervento in Consiglio regionale.

LEGGI ANCHE: Australia, perché i più colpiti sono i 20enni

VIDEO - Fontana: “Ospedale di altissima qualità”


Ore 13.16 - Superati gli 800 mila contagi nel mondo | Superati nel mondo gli 800 mila casi di coronavirus. Lo segnala la mappa della Johns Hopkins University rilevando che i contagi globali sono 800.049. Il numero delle vittime sfiora invece quota 38 mila a 37.878. Per quando riguarda invece i guariti, si registrano 166.768 casi. Gli Usa sono il Paese con i maggior numero di contagi (164.610), seguiti dall'Italia (101.739) e dalla Spagna (87.956).

Ore 13.04 - Nel Lazio kit di monitoraggio a casa | Kit per il monitoraggio di chi è in isolamento domiciliare. E' quanto ha predisposto la Regione Lazio. I primi 500 saranno consegnati in settimana. Grazie ai kit i pazienti potranno anche “parlare” con i medici e dare misurazioni in automatico tra cui l'ossigenazione del sangue che insieme alla temperatura è uno degli elementi di alert. Nei kit, tra l'altro, ci sono un saturimetro e un termometro e i dati, via web, vengono inviati ai medici di riferimento.

LEGGI ANCHE: Bollo auto, pagamenti e sospensioni: cosa cambia Regione per Regione

Ore 12.56 - Zaia: “In Veneto partono i test sierologici” | "La nostra Unità di crisi ha approvato oggi l'avvio del progetto scientifico per la ricerca molecolare con prova sierologica attraverso il prelievo del sangue" per capire se si hanno già gli anticorpi e l'immunizzazione al COVID-19. Lo ha annunciato il governatore del Veneto Luca Zaia. La fase sperimentale, ha detto, partirà "con i dipendenti della sanità e delle case di riposo".

Ore 12.50 - “Riaprire a fine maggio, ma con piano mirato” | Una riapertura del Paese e delle varie attività "è realisticamente pensabile per la fine di maggio ma ciò solo se i dati indicheranno una reale inversione di tendenza nella curva epidemica e se si sarà messo a punto un indispensabile piano di procedure di sicurezza". Lo afferma all'Ansa il virologo della Università di Padova Andrea Crisanti.

LEGGI ANCHE: Serrata fino a Pasqua, poi riaperture graduali: il calendario

Ore 12.22 - Fontana: “Inammissibile che Iss non dia le mascherine” | "Come sempre la burocrazia è terribile" e "non demorde: noi abbiamo un'azienda che potrebbe realizzare 900mila mascherine al giorno e che potremmo immediatamente distribuire, con tessuti cercati dal Politecnico di Milano, ciononostante l'Iss ha chiesto tempo per poter rilasciare la certificazione che ci permette la distribuzione. E' inammissibile che in una situazione di urgenza come questa ci si faccia ancora ingolfare dalla burocrazia" Lo ha detto il governatore della Lombardia Attilio Fontana a SkyTg24.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, l'appello degli avvocati: "Non fate causa ai medici"

Ore 12.05 - Piemonte, Cirio: “Chiederò poteri straordinari | Il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, chiederà poteri straordinari per gestire l'emergenza coronavirus. Lo ha annunciato al Consiglio regionale, in videoconferenza. "Con le regole vigenti in condizioni normali - ha detto - tra due anni siamo ancora qui. Per agire in tempi rapidi, come è assolutamente necessario, abbiamo bisogno di poteri straordinari, come è stato fatto per la ricostruzione del Ponte Morandi".

Ore 11.45 - In Spagna oltre 8 mila morti, record in 24 ore | In Spagna nuovo picco delle vittime a causa del coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 849 nuovi decessi, aggiornando il bilancio a 8.189. I contagi complessivi sono 94.417 (quasi 10 mila in più nelle ultime 24 ore). Lo riporta El Pais.

Ore 11.33 - Altri 3 medici morti, salgono a 66 | Altri tre decessi tra i medici per l'epidemia di COVID-19. Non ce l'hanno fatta, si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), Gaetana Trimarchi, medico di famiglia di Messina; Norman Jones, cardiologo di Seregno (Como); Roberto Mileti, ginecologo di Roma. Il totale dei camici bianchi deceduti a causa del contagio Sale cosi' a 66.

Ore 11.21 - Belgio, muore bimba di 12 anni | Una bimba di 12 anni è morta in Belgio a causa del coronavirus. Lo hanno annunciato oggi le autorità sanitarie locali stando a quanto scrive l'agenzia di stampa Belga. "E' un evento molto raro ma che ci ha sconvolti", ha detto il virologo Emmanuel Andrè nel corso della consueta conferenza stampa, scrive Le Soir.

LEGGI ANCHE: Autismo e coronavirus, un nastro blu per uscire: “Non insultateci”

Ore 11.08 - Policlinico, in Fiera la più grande terapia intensiva Italia | “E' una struttura ospedaliera a tutti gli effetti, non un ospedale da campo" e ospiterà "il più grande reparto di terapia intensiva d'Italia". Lo ha sottolineato Ezio Belleri, direttore generale del Policlinico di Milano che gestirà l'ospedale realizzato in Fiera a Milano. L'ospedale "rappresenta uno strumento fondamentale per combattere la battaglia contro il covid" e "a regime vedrà impiegati 200 medici, 500 infermieri e altre 200 figure professionali". "E' una grande sfida", "un risultato inimmaginabile" frutto di "uno sforzo enorme" e "siamo fieri di gestire una struttura che non ha eguali", ha concluso Belleri.

Ore 11.06 - Bandiere a mezz’asta in tutto il mondo, “Uniti nel lutto” | Bandiere a mezz'asta alle 12 in tutta Italia "uniti nel lutto e sostegno reciproco" nella lotta contro il coronavirus: l'iniziativa partita dall'Anci viene raccolta da tantissime istituzioni, dai comuni sloveni al confine fino al Vaticano.

Ore 11.05 - Fiera, Bertolaso: “Promessa mantenuta” | "Abbiamo fatto una promessa e l'abbiamo mantenuta". Lo ha scritto Guido Bertolaso in un messaggio letto alla presentazione dell'ospedale Fiera Milano costruito in 10 giorni per l'emergenza coronavirus. Un ospedale "specialistico", ha scritto, che potrà essere "replicato a livello nazionale e internazionale". E ancora: "Fiero di essere italiano, quando il Paese chiama io rispondo".

LEGGI ANCHE: Pronto l’ospedale in Fiera a Milano: finito in 14 giorni

Ore 10.50 - Veneto, positivi sono 8.159, 258 più di ieri | Sono arrivati stamane a 8.159 i casi di positività al coronavirus in Veneto, 258 in più di ieri sera. Lo rileva il bollettino della Regione Veneto. I nuovi decessi sono stati 12, portando a 448 il numero totale.

Ore 10.26 - Catalfo: “Catalfo, sto lavorando a reddito emergenza” | "Sto lavorando a un reddito di emergenza per far arrivare redditi con procedura semplificata a tutte le famiglie in difficoltà": lo ha detto la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo. "Sto pensando - ha aggiunto intervistata da Unomattina - a un rafforzamento del reddito di cittadinanza".

Ore 10.18 - Catalfo: “In dl aprile rifinanziamo e allunghiamo la cig” | "Conto nel decreto di aprile di rifinanziare in modo importante la cassa integrazione" e di allungarne la durata per altre settimane. Lo ha detto la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, intervistata da Unomattina.

Ore 10.12 - S.Sede solidale con Italia, oggi bandiere a mezz'asta | "Nella giornata di oggi, in solidarietà con l'Italia, la Santa Sede esporrà le bandiere a mezz'asta, a lutto, per esprimere la propria vicinanza alle vittime della pandemia in Italia e nel mondo, alle loro famiglie e a quanti generosamente lottano per porvi fine". Lo dichiara il direttore della Sala stampa vaticana, Matteo Bruni.

Ore 9.49 - Gallera: “Dati confortanti, ma stiamo a casa” | "Sicuramente le notizie sono confortanti. Se la curva scende è perché abbiamo avuto un atteggiamento serio e rigoroso quindi bravi a tutti, adesso è arrivato il momento non solo di non mollare ma di insistere ancora di più". Lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, in Lombardia arriva la ricetta medica via sms

Ore 9.36 - Gallera: “Lunedì in Fiera primi 12 - 24 posti” | Lunedì nel nuovo ospedale realizzato alla Fiera di Milano per l'emergenza coronavirus "apriranno tra i 12 e i 24 posti". Lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera- "Potenzialmente saranno 350 posti, abbiamo acquistato ventilatori per quel numero. Inizieremo ad aprire i primi moduli anche perché c'è il tema della formazione del personale - ha concluso.

Ore 9.31 - Gallera: “A metà aprile la curva dovrebbe scendere” | “Io penso che intorno a metà aprile si dovrebbe vedere davvero la curva scendere". Lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, in collegamento a Mattino Cinque, parlando dell'andamento dei contagi in Lombardia.

Ore 9.04 - British Airways sospende voli da Londra Gatwick | La British Airways ha sospeso tutti i voli da e per l'aeroporto londinese di Gatwick. Lo rende noto la Bbc, che ha letto una e-mail della dirigenza inviata allo staff.

LEGGI ANCHE: Coronavirus Caserta, primo paziente guarito grazie al farmaco Remdesivir

Ore 8.13 - Catalfo: “Accordi parti sociali banche per anticipo cassa integrazione” | Le parti sociali e l'Abi hanno sottoscritto la convenzione per l'anticipazione degli ammortizzatori sociali previsti dal decreto Cura Italia. Tra i punti principali, la convenzione prevede che le banche aderenti adotteranno condizioni di massimo favore per evitare costi a carico dei lavoratori". Lo scrive in un post pubblicato nella notte su Facebook il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo.

Ore 7.18 - In Usa superati i 3 mila morti, oltre 161 mila contagi | Il bilancio dei morti per coronavirus negli Stati Uniti ha superato quota 3.000 unità, con le ultime 500 vittime in sole 24 ore. Il totale è di 3.170, secondo la Johns Hopkins University. Gli Stati Uniti sono il Paese più colpito per numero di casi di contagio.

Potrebbe interessarti anche...