Coronavirus e sport, Spadafora: 'Due condizioni per gli allenamenti dal 18. Serie A? Serve un'altra settimana. Con un positivo, quarantena di squadra'

Calciomercato.com

La pandemia coronavirus influenza anche il mondo dello sport. Calciomercato.com segue in tempo reale i principali aggiornamenti di giornata.

20.41 Attraverso un comunicato ufficiale, il Cagliari ha annunciato di aver trovato l'accordo con i propri giocatori in merito alla questione stipendi per aiutare anche gli altri dipendenti del club sardo: QUI la nota completa. 

20.31 Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, è intervenuto al Tg1, spiegando: "Il Cts chiede modifiche vincolanti al protocollo della Figc. Se viene fuori un positivo, ad esempio, tutta la squadra e lo staff tecnico va in quarantena. Chiediamo poi che i test non vengano fatti a discapito dei cittadini. Se verranno accettate queste condizioni, il 18 si ripartirà con gli allenamenti. Campionato? Ci serve un'altra settimana per vedere i contagi, cercherò di far aprire presto anche le palestre". ​

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

19.40 Un contagiato provocherebbe lo stop di tutta la squadra. Secondo quanto riporta l'Ansa, tra le indicazioni del Comitato tecnico-scientifico alla Figc per la variazione del protocollo ci sarebbe l'obbligo di quarantena per tutta la squadra nel caso in cui un calciatore risulti positivo al coronavirus. ​

18.04 I ministri Spadafora (Sport) e Speranza (Salute) hanno diramato una nota congiunta in cui rivelano il parere del Comitato tecnico-scientifico: "Il comitato ha confermato la linea della prudenza" (QUI la nota completa). 

15.15 Nella sua conferenza stampa di oggi, il presidente della SPAL, Walter Mattioli, ha parlato anche di cosa farebbe il club in caso di retrocessione senza terminare il campionato: "In questi mesi abbiamo fatto centinaia di ore di videoconferenza, ma ci sono diversi scenari usciti sui giornali che in realtà non sono mai stati discussi. Noi dobbiamo farci trovare pronti, logico che brucia se ti dicono che sei penultimo e devi retrocedere senza poter giocare. Faremo tutti i ricorsi possibili. Noi siamo pronti a giocarcela fino in fondo, stiamo bene mentalmente e crediamo di potercela fare. Se ci fossero le condizioni ci stiamo. Ci dispiace solo perché non avremo i nostri tifosi al seguito. Anche io leggo che Gravina vorrebbe che fosse il governo a decidere queste situazioni. Di certo però non c'è nulla".​

15.10 Arrivano buone notizie per il calcio inglese perchè secondo quanto riportato dagli organi di stampa britannici il Premier Boris Johnson ha dato il via libera alla ripresa degli sport di squadra a partire dal 1 giugno 2020. Il governo inglese ha delineato una roadmap di circa 60 pagine per la riapertura in cui sono stati inseriti diversi protocolli fra cui anche uno inerente allo sport. La Premier League potrà quindi ripartire, ma soltanto a porte chiuse. Una buona notizia per la Football Association, che sta valutando la ripartenza del campionato il prossimo 12 giugno.

14.45 Il difensore del Real MadridSergio Ramos, ha parlato a El Partidazo spingendo con forza verso la ripartenza del calcio: "Ci alleniamo divisi in piccoli gruppi diretti dal mister. Io sto bene. Noi siamo fortunati e non possiamo lamentarci. Io sono per la ripartenza. Voglio giocare, ho molta voglia, la gente ne ha bisogno". GUARDA L'INTERVISTA

14.05 Roberto Donadoni, tecnico dello Shenzhen, ha parlato sulle colonne de La Repubblica: "La Cina ci insegna come venire fuori dal virus. Stiamo tornando alla vita normale. Sabato abbiamo pareggiato contro il Guangzhou di Cannavaro e siamo pronti per il campionato. La priorità è la salute, giocare è un piacere e sarà importante per tutti. Non sappiamo ancora la data esatta in cui ripartirà la Super League ma speriamo a giugno"​

13.55 La FIM federazione motociclismo ha deciso di cancellare anche le prove previste il 13 e 14 giugno in Catalogna sul Circuit de Barcelona-Catalunya per il problema coronavirus.

12.55 I primi test in Portogallo hanno rivelato otto giocatori contagiati, più due membri dello staff: i casi positivi noti sono al Benfica (David Tavares), Vitoria Guimaraes (tre casi), Famalicao (cinque casi) e Moreirense. La FPF intanto ha divulgato le normative sanitarie: i casi positivi non obbligheranno i colleghi alla quarantena.​

12.20 La Uefa sta pensando di cancellare la fase eliminatoria di Champions ed Europa League per la stagione 2020/2021. Il motivo, secondo il The Times è legato all'incertezza della conclusione dell'attuale stagione che potrebbe anche slittare a oltre il mese di agosto comprimendo eccessivamente le dato entro cui svolgere la fase di qualificazione.

11.35 Caos in casa Barcellona con il centrocampista brasiliano Arhtur che potrebbe aver violato, con leggerezza il protocollo sanitario per la ripresa degli allenamenti. Il protocollo parla infatti chiaramente di allenamenti consentiti all'interno del centro sportivo in cui però ci si può recare soltanto con un mezzo personale che dovrà essere sempre lo stesso dall'inizio del periodo. Il brasiliano ha invece cambiato vettura (LEGGI QUI)

09.00 Oggi ci sarà il consiglio direttivo dell'Assocalciatori in cui si farà il punto sulla ripresa degli allenamenti di gruppo. Secondo il Corriere dello Sport un folto gruppo di calciatori è contrario al ritiro-clausura di due settimane che gli sta venendo prospettato per poter riprendere in sicurezza, ma non si andrà allo scontro con la società in un periodo in cui anche il tema stipendi è fortemente dibattuto.

08.30 In attesa del sì sul ritorno in campo la Serie A gioca la guerra sui diritti tv con Sky, Dazn e non solo. La Lega è divisa in due fra il partito di Lotito e De Laurentiis che spinge per non fare sconti e pretendere il pagamento dell'intera quota mancante, mentre Marotta e Agnelli spingono per trattare con le emittenti affinché non ci siano ripercussioni sulle offerte per il triennio 2021-2024.

08.15 La Liga ripartirà il 12 giugno se ci sarà la possibilità. La scelta è stata dettata dal presidente della Liga Javier Tebas che lo ha confermato in conferenza stampa.


08.00 Nella giornata di oggi il comitato tecnico scientifico (CTS) del governo italiano si esprimerà sulla ripartenza del calcio italiano e sugli allenamenti di gruppo. Si va verso un sì alla ripresa, ma resta il nodo dei nuovi contagiati. Non ci saranno eccezioni, se verrà scoperto un nuovo caso di positività al virus tutta la squadra dovrà essere messa in quarantena.

07.45 Ripartono Tennis e Golf in Inghilterra. Da mercoledì anche nel Regno Unito si potrà tornare, in sicurezza, a giocare sia sui campi di Tennis che su quelli dei circuiti del golf. 

07.30 Il discorso alla nazione di Boris Johnson non ha avuto parole di menzione per il calcio con i club di Premier League che oggi si dovranno riunire per cercare di compattare il fronte verso una ripresa del campionato. Tre sono i club che al momento sono contrari alla ripartenza a porte chiuse (Aston Villa, Watford e Brighton in cui ci sono 3 positivi).

Potrebbe interessarti anche...