Coronavirus, F1 non si ferma. Hamilton: "Il denaro è re"

webinfo@adnkronos.com
Adnkronos

"Sono molto, molto sorpreso dal vederci tutti qui, è bello poter gareggiare, ma per me è quasi uno choc essere seduti in una conferenza stampa in questa stanza. Ci sono molti tifosi in pista già oggi. Sembra che il resto del mondo stia reagendo, probabilmente un po' in ritardo, stamattina abbiamo sentito Trump chiudere i confini dall'Europa agli Stati Uniti. L'Nba viene sospesa e la F1 continua ad andare avanti. Il denaro è re". Sono le parole del campione del mondo di F1, Lewis Hamiton, da Melbourne dove si correrà il Gp d'Australia di F1 parlando dell'emergenza legata al coronavirus. 

"Sono arrivato lunedì -ha poi raccontato il pilota britannico della Mercedes- ho fatto un viaggio per rendermi conto quale devastazione hanno portato gli incendi dei mesi scorsi. Ho voluto vedere di persona alle Blue Mountains e ho voluto incontrare le organizzazioni che si sono occupati degli animali. Sono degli eroi". 

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...