Coronavirus, in fila al supermercato anche i calciatori del Napoli

notizie.it
coronavirus supermercato napoli calciatori
coronavirus supermercato napoli calciatori

Aumenta la psicosi da coronavirus dopo che nella serata del 9 marzo sono sta allargate a tutta l’Italia le misure di sicurezza che impongono di rimanere a casa e subito davanti al supermercato c’è stata grande affluenza, a Napoli in fila c’erano anche i calciatori. Contravvenendo alla regola generale più importante, ovvero non uscire di casa e evitare gli affollamenti di persone, molti cittadini hanno pensato di fare scorte di cibo prima che il decreto venisse effettivamente attuato. Tra questi c’erano anche Fernando Llorente, Josè Callejon e David Ospina. É stata la moglie di quest’ultimo a documentare la vicenda con le sue storie di Instagram.

Coronavirus, al supermercato anche i calciatori del Napoli

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Un comportamento molto criticato sui social che ha fatto seguito alla decisione presa nella serata del 9 marzo dal governo per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Il DPCM previsto l’8 marzo per la Lombardia e 11 provincie italiane è stato esteso a tutto il territorio nazionale. É stato lo stesso Presidente del Consiglio a darne notizia in una conferenza stampa intorno alle 21:00. L’assalto hai supermercati non ha escluso anche i giocatori del Napoli che, carrello alla mano, erano in fila per assicurarsi un’adeguata scorta di cibo.

Anche la Serie A si ferma

La conferenza stampa di Conte ha confermato anche la sospensione di tutte le gare sportive, di qualsiasi grado e livello. Rientra dunque anche il campionato di Serie A che, dopo continui rinvii e la decisione di giocare a porte chiuse, sarà costretto ora allo stop malgrado la volontà della Lega Calcio, e dunque dei presidenti delle società, di non interrompere il campionato.

Potrebbe interessarti anche...