Coronavirus, Gravina ammette: "Non escludo lo stop"

Sportal.it

Nonostante il campionato di Serie A prosegua regolarmente, pur senza tifosi sugli spalti, per l'allerta Coronavirus, la Federcalcio non esclude ulteriori misure a riguardo, soprattutto in caso di contagio fra i tesserati, siano essi calciatori, dirigenti o dipendenti dei club. A confermarlo è il presidente della stessa Figc, Gabriele Gravina, in un'intervista rilasciata alla 'Rai': "Non possiamo escludere neanche la sospensione del campionato”.

"Non possiamo azzardare ipotesi che ad oggi non riusciamo a prevedere – ha spiegato Gravina durante l'intervista -, ma dobbiamo essere realisti e il rischio, nel caso qualche giocatore risultasse positivo, è reale".

"In tal caso, adotteremmo tutti i provvedimenti necessari per garantire prima la tutela dei nostri atleti e poi capire cosa si può fare e che impatto può avere sulla competizione sportiva. Non possiamo escludere davvero nulla, non possiamo azzardare ipotesi imprevedibili" ha aggiunto il numero uno del calcio italiano.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...