Coronavirus, il "paziente 1" può tornare a casa: le prime parole

Yahoo Notizie
(Photo by Paolo Manzo/NurPhoto via Getty Images)
(Photo by Paolo Manzo/NurPhoto via Getty Images)

La grande paura ormai è passata. Un mese dopo il ricovero in gravissime condizioni per quello che poi si scoprì essere il primo caso da Coronavirus in Italia, Mattia può guardare avanti, al futuro che ha il volto della sua bambina che sta per nascere. Il "paziente 1" sta meglio e presto potrà lasciare l'ospedale, come spiega a "Repubblica" il primario di malattie infettive del policlinico di Pavia Raffaele Bruno: "Lo abbiamo appena staccato anche dall'ultima macchina. Finalmente posso dirlo: sta guarendo".

GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE SUL CORONAVIRUS

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

LEGGI ANCHE: Chi era Marcello Natali, il medico di Codogno ucciso dal virus

Le prime parole

"L'unico desiderio che ho è potere assistere alla nascita di mia figlia. I dottori mi assicurano che ce la farò", sono le prime parole del manager di Codogno, ora in reparto, riportate dal Corriere della Sera. Un futuro papà che ieri ha potuto rivedere, per ora solo attraverso un vetro, la moglie, anche lei contagiata e poi guarita dal virus.

GUARDA ANCHE: “Codogno non è l’inferno”


Potrebbe interessarti anche...