Coronavirus, la Ligue 1 detta i tempi per la ripresa

Sportal.it

Mentre dopo Euro 2020, spostato all'estate 2021, anche le finali di Champions ed Europa League sono state rinviate, ma a data da destinarsi, a causa dell'emergenza Coronavirus, le federazioni si interrogano sui tempi di ripresa dell'attività calcistica.

Prima si ricomincerà a giocare, se si ricomincerà, prima si finirà, evitando di sforare dalla data del 30 giugno, quando scadranno molti contratti dei giocatori.

Una posizione a tal proposito l'ha presa il presidente della Federcalcio francese, Noel Le Graet: "L'obiettivo prioritario è terminare la stagione entro il 30 giugno 2020 o eventualmente il 15 luglio", si legge in una nota della Lfp, che ha anche assicurato che supporterà "tutte le iniziative del governo che consentiranno agli atleti di alto livello di potersi allenare di nuovo il più presto possibile".

Apertura anche per venire incontro ai danni economici in arrivo per i club: "La Lega francese, in merito ai problemi economici derivanti dalla situazione, si augura anche che i club dialoghino con l'Unfp, il sindacato dei giocatori, per trovare "una posizione comune".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...