Coronavirus, lo sfogo di Balotelli: "Dovremmo giocare per far divertire qualcun altro?"

Goal.com

La Serie A oggi tornerà in campo dopo, di fatto, due weekend di pausa nelle zone maggiormente colpite dal Coronavirus. Anche il calcio, però, teme il virus. E lo esprime Mario Balotelli sul suo profiilo Instagram.

L'attaccante del Brescia ha manifestato il suo punto di vista, parlando dei rischi di salute che corrono anche i giocatori di Serie A quando devono affrontare delle partite, puntualizzando che la loro salute non può essere messa a rischio per il divertimento di altri.

"Non scrivetemi cagate come 'Ma voi siete protetti', 'Ma cosa vi cambia giocare o no?', 'A porte chiuse non succede niente', 'Non tirate via l'unico svago del weekend alle persone delle zone rosse!'. Io amo il calcio più di voi, ma giocare vuol dire viaggiare in pullman, treno, aereo, dormire in hotel, entrare in contatto con altre persone al di fuori della tua società lavorativa. Già non vedo i miei figli per questo maledetto Coronavirus perché come sapete non vivono in Lombardia, e già è snervante e triste per me. E di sicuro non vorrei mai che in più mia madre, che vedo tutti i giorni e non è una mia coetanea, [finisse contagiata] e per quanto possa amare il calcio (al quale devo tutto) non mi va e tassativamente non voglio attaccarle proprio niente! E perché? Per far divertire qualcun altro? O per non perdere soldi? Ma dai non scherzate. Ripigliatevi, avete rotto adesso. Non si scherza con la salute".

balotelli IG Coronavirus
balotelli IG Coronavirus

Balotellii sarà impegnato con il Brescia nella sfida contro il Sassuolo, recupero della 26ª giornata di campionato, nella serata di lunedì. Ovviamente, a porte chiuse. E, a questo punto, con tanta paura.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...