Coronavirus, Pelè ha deciso: è in auto-isolamento

Goal.com

Può colpire chiunque, risultando letale sopratutto in età avanzata. Il coronavirus sta mettendo sotto assedio il mondo e la sanità, con i casi che aumentano di giorno in giorno. Man mano le nazioni stanno chiedendo ai propri cittadini di rimanere in casa per contenere i virus e agli anziani di evitare di uscire. Si è autoisolato nella sua casa, ad esempio, Pelè.

Il leggendario attaccante brasiliano compirà 80 anni ad ottobre e si trova nella fascia di età più a rischio per il coronavirus. Una quarantena volontaria per Pelè, che ha deciso di isolarsi nella sua casa di Guarujà, nello stato di San Paolo. Precauzione necessaria in questo periodo di incertezze.

Sono più di 600 i casi di coronavirus registrati in Brasile, con il campionato sospeso negli ultimi giorni. La notizia positiva dal paese sudamericano è quella di Jorge Jesus, tecnico del Flamengo campione nazionale e della Libertadores che al terzo tampone è risultato negativo.

Pelè non ha gravi patologie alle sue spalle, ma nel corso del 2019 ha trascorso un po' di giorni in ospedale in quel di Parigi per un'infezione alle vie urinarie. L'isolamento è auto-imposto, sia per essere sicuro di proteggere sè stesso, sia per evitare di venire a contatto con altre persone senza sapere, magari di essere positivo al virus.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...