Coronavirus: un problema più per la Ferrari

Sportal.it

Il Coronavirus ha portato all’inserimento degli italiani nelle liste delle persone da controllare alle frontiere. Un problema in più per la Ferrari, a poco più di una settimana dalla trasferta in Australia, dove si correrà il primo Gran premio stagionale di Formula 1.

Le autorità locali stanno monitorando la situazione, consapevole che sono in arrivo numerose persone provenienti dalla Penisola e non solo legate al team di Maranello. La Pirelli, per esempio, è come noto fornitore unico degli pneumatici.

Dal 1 febbraio 2020 il Governo australiano ha annunciato che tutti i viaggiatori provenienti da qualunque parte della Cina, indipendentemente dalla propria nazionalità, saranno sottoposti a controlli di sicurezza maggiori. Le Autorità locali negano inoltre l’ingresso a chiunque abbia soggiornato in Cina o vi sia transitato nei 14 giorni precedenti. Fanno eccezione i cittadini australiani, i residenti permanenti e i familiari prossimi di cittadini australiani, compresi coniugi, minori e tutori legali. A brevissimo però la situazione potrebbe cambiare.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...