Correa, 'riserva' da 30 milioni: l'Inter cerca un nuovo titolare

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

A disposizione. Ci sarà anche Joaquin Correa tra i giocatori agli ordini di Simone Inzaghi, che giovedì guiderà il primo allenamento dell'Inter dopo la pausa natalizia. Il peggio è alle spalle, l'infortunio muscolare rimediato al 54' della sfida contro la Roma dello scorso 4 dicembre è un lontano ricordo, in questi giorni l'argentino ha lavorato sodo col personal trainer di fiducia, oltre che con lo staff tecnico, per tornare a essere una soluzione. Vuole essere in campo il 6 gennaio alle 12.30 contro il Bologna, nella prima partita dell'anno, per poi essere protagonista nelle tre sfide contro Lazio e Atalanta in campionato e Juventus in Supercoppa italiana.

Deve carburare Correa, perché al momento il bilancio non può essere soddisfacente. Voluto fortemente da Inzaghi, che ha convinto Marotta a investire 5 milioni di euro (più uno di bonus) per il prestito annuale più 25 milioni per il riscatto, il Tucu ha giocato solo 598' spalmati in 16 partite, con 4 gol e 1 assist complessivi. I problemi fisici lo hanno condizionato, così come era già successo a Roma, al momento Correa è un seconda scelta alle spalle della coppia Dzeko-Lautaro e ora deve fare i conti anche con il ritrovato Sanchez. Nella seconda parte della stagione ci sarà bisogno di tutti, ma solo due giocheranno dal primo minuto le partite importanti. Serve continuità, serve lasciare il segno. Non c'è più tempo da perdere.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli