Cosenza, D'Orazio e Bruccini non convocati: temono di contrarre il Coronavirus

Goal.com

Se la Serie A è tornata a giocare soltanto ieri con cinque partite disputate, la Serie B non si è mai fermata: solo una partita rinviata finora (Ascoli-Cremonese), con il carrozzone che ha continuato il suo percorso nonostante il pericolo Coronavirus.

Stasera è in programma il posticipo della 28esima giornata tra Chievo e Cosenza al 'Bentegodi' di Verona: il Veneto, come ben si sa, è una delle regioni maggiormente colpite e questo particolare avrebbe influito sulle convocazioni del tecnico dei calabresi, Pillon.

Tra i 20 giocatori chiamati per la trasferta veronese non figurano Tommaso D'Orazio e Mirko Bruccini: nessun infortunio o squalifica alla base di questa scelta ma, come riportato da 'Sky Sport', si tratterebbe di semplice paura per la diffusione del Coronavirus.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Il Cosenza Calcio, dal canto suo, ha annunciato, attraverso una nota apparsa sul proprio sito ufficiale, che prenderà gli opportuni provvedimenti nei confronti dei due giocatori.

“La Societá Cosenza Calcio, in merito alla mancata partecipazione alla trasferta di Verona da parte dei calciatori Sig. Mirko Bruccini e Sig. Tommaso D’Orazio, i quali, pur regolarmente convocati per la partita Chievo–Cosenza hanno rifiutato di imbarcarsi con il resto dei componenti della squadra e dello staff, si riserva di assumere nei riguardi dei predetti tesserati ogni più opportuna iniziativa”.


Potrebbe interessarti anche...