Covid: star Nba non potrà più giocare finchè non vaccinato

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Mandatory Credit: Brad Penner-USA TODAY Sports
Mandatory Credit: Brad Penner-USA TODAY Sports

Kyrie Irving, una delle star della Nba, non potrà più giocare o allenarsi con la squadra fino a che non sarà vaccinato con doppia dose contro il Covid-19 come gli altri compagni. La decisione presa dal team di basket newyorchese dei Brooklyn Nets, è stata confermata dal general manager della squadra, Sean Marks, e dal coach Steve Nash.

GUARDA ANCHE: Le stelle NBA contro Ibrahimovic: cosa è successo?

"Irving ha fatto una scelta personale che rispettiamo, ma questa scelta limita la sua capacità di essere un membro a tempo pieno della nostra squadra, e noi non permettiamo a nessuno di partecipare part time", ha spiegato Marks. 

Irving non è potuto scendere in campo durante la partita che i Nets hanno giocato in casa, dal momento che la città di New York vieta l'ingresso in luoghi pubblici, come ad esempio il palazzetto del Barclay's Center, a chi non è completamente vaccinato.

GUARDA ANCHE: Green pass: quanti lavoratori non sono vaccinati?

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli