Covid, Torino-Sassuolo rischia il rinvio: i possibili scenari (con l'intervento dell'Asl)

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

Torna la paura Coronavirus in Serie A. Soprattutto in casa di un Torino che, dopo l'emersione di tre calciatori contagiati dal Covid alla vigilia della trasferta di Cagliari - con tutta probabilità Buongiorno, Linetty e Murru, gli unici non convocati - si è trovato a dover cancellare l'allenamento odierno a causa di ulteriori tre positività tra staff e calciatori, con il timore che i prossimi tamponi possano rivelare ancora altri contagiati per quello che poi diverrebbe, per i granata, un vero e proprio focolaio.

Ecco perchè la partita con il Sassuolo di venerdì 26 febbraio, anticipo della 24ª giornata di Serie A, è a forte rischio rinvio. Su indicazione dell'ASL il Torino ha dovuto annullare la seduta pomeridiana odierna prevista al Filadelfia e, secondo quanto rivelato da Calciomercato.com, potrebbe arrivare la decisione in "stile" Juventus-Napoli, con la possibilità che l'ASL di Torino vieti ai calciatori granata di scendere in campo contro i neroverdi. Ad ogni modo, se il numero dei positivi tra le fila della squadra di Davide Nicola dovesse aumentare e arrivare a 10 contagiati ci sarebbe la possibilità di giocarsi il "jolly" rinvio, come fece il Genoa con il Torino per la gara dello scorso 3 ottobre. Ora si attendono solo i risultati dei nuovi tamponi, rigorosamente con le dita incrociate.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della della Serie A.