Cremonese-Milan, le pagelle di CM: Origi sprecone, Pioli in confusione. Muro Carnesecchi

Cremonese-Milan 0-0

CREMONESE

Carnesecchi 7: Nel primo tempo fa due mezzi miracoli. Il numero uno grigiorosso è sempre una garanzia e uno dei migliori in campo in una serata difficilissima, ma da cui la Cremonese esce con un pareggio importante

Bianchetti, 6,5: Centrale della difesa a tre, se la cava decisamente bene. Il suo è un lavoro pulito e preciso senza troppi fronzoli.

Vasquez; 6,5: Una partita decisamente positiva la sua. Gioca sempre in anticipo e riesce a togliere fiato a Rebic, un’ impresa tutto’altro che scontata.

Ghiglione 5,5: Fatica a contenere Ballo Tourè e non si propone praticamente mai in avanti. Non in una delle sue serate migliori e infatti Alvini nella ripresa gli preferisce Sernicola. (17’s.t.Sernicola 6,5: entra dalla parte di Leao e con la collaborazione di Aiwu gli concede davvero pochissimo)

Aiwu; 6,5: buonissimo il suo lavoro in marcatura. Gioca semplice ed in modo efficace, cerca l’anticipo e i suoi interventi sono sempre puliti.

Castagnetti 6: a metà campo organizza il gioco, si posiziona davanti alla difesa un po’ più arretrato del solito per contenere le incursioni di Bennacer e poi cerca di far ripartire l’azione grigiorossa quando può. (25’s.t. Pickel 6,5: entra quasi alla mezzora della ripresa, ma mette ordine e qualità a centrocampo da subito. Una delle migliori prestazioni da inizio campionato).

Meite 5,5: a volte sembra che abbia un atteggiamento di sufficienza contro la sua ex squadra, ma gli manca almeno una marcia per permetterselo. Del suo reparto è quello che ha giocato peggio.

Escalante 6 : per lui una partita di grande contenimento e sacrificio. Ogni tanto fatica, bisogna dirlo, ma alla fine convince nel ruolo di diga davanti a Diaz.

Valeri;6: Ha grande qualità e con il Milan ha avuto poche occasioni di dimostrarlo perché è stato costretto a giocare più basso rispetto al solito. Comunque, anche così, sbaglia poco o niente. ( 43’s.t.Quagliata s.v.)

Afena Gyan 5,5: Ci mette la corsa, ma non riesce proprio mai a rendersi pericoloso e sbaglia tanti controlli. Il Milan non era certo un cliente facile e lui ha pochi minuti da titolare nelle gambe. La speranza è che abbia margine di crescita. (17’ s.t. Bonaiuto 6: prova a metterci un po’ di qualità, ma tocca davvero pochi palloni).

Ciofani 5,5 : Prova a giocare di sponda e la cosa gli riesce solo parzialmente. Esce dopo un quarto d’ora dall’inizio della ripresa. La sua è stata una gara di sacrificio però sul taccuino alla voce tiri in porta, resta uno zero tondo tondo (17’s.t. Okereke 6: prova a mettere in difficoltà la difesa del Milan cercando un paio di incursioni in velocità, azzarda un tiro. Niente di più, ma va bene così).

All. Alvini 6,5: mette in campo una formazione rimaneggiata rispetto al solito e alla fine riesce a contenere il Milan, a volte con il buon vecchio e classico catenaccio. Se lo scopo era quello di muovere comunque la classifica, l’obiettivo è stato centrato in pieno.

MILAN

Tatarusanu 6: fa arrabbiare Pioli perché è troppo lento nel far ripartire l’azione. Fa buona guardia su Bonaiuto nel finale.

Thiaw 6: schierato a sorpresa da Pioli, non delude le attese. Domina sul gioco aereo, sfiora un gol e tiene bene la posizione di terzino destro. Buon esordio dal 1’. (Dal 14’st Kalulu 6: una conclusione finita in tribuna ma anche una migliore produzione offensiva)

Kjaer 6: non ha grandi difficoltà nel controllare Ciofani.

Tomori 6: un paio di interventi ottimi poi finisce per innervosirsi con le perdite di tempo avversarie.

Ballo-Touré 5.5: tanta confusione per l’esterno senegalese.

Bennacer 6: l’unica luce in una notte più buia del solito. Ma manca la verticalizzazione giusta per le punte.

Tonali 5,5: solito ottimo filtro a centrocampo al quale va aggiusta una scarsa lucidità nel possesso palla. (Dal 37’ st Krunic sv)

Messias 6,5: unico a provarci con costanza. Il migliore dei suoi.

Diaz 5: Pioli lo preferisce a De Ketelaere per avere più rapidità e imprevedibilità tra le linee. Ma lo spagnolo finisce nella tela della Cremonese e non combina nulla di buono. (Dal 30’ st De Ketelaere 5,5: in confusione anche nei pochi minuti che ha a disposizione )

Rebic 5: grintoso nei contrasti, la determinazione non manca. Ma sbaglia tutte le scelte in maniera quasi incomprensibile (dal 37’ st Lazetic 6: crea più lui in pochi minuti che i compagni di reparto)

Origi 5: L’impegno c’è ma non basta. Cestina una occasione enorme nel primo tempo calciando su Carnesecchi da ottima posizione. Si muove tanto ma non è connesso con il resto dei compagni. (Dal 14’ st Leao 5: entra in campo con sufficienza)

All. Pioli 5: anche lui in confusione. Sia nelle gestione dei cambi che nella scelta della formazione iniziale.