Cristiano Ronaldo e l'errore di comunicazione sul Covid

Chiara Gullone
·1 minuto per la lettura

Dopo essere risultato positivo al Covid ed aver saltato quattro partite consecutive, tra cui un importantissimo match contro il Barcellona in Champions League, Cristiano Ronaldo è sbottato su Instagram, lasciandosi andare ad un'infelice uscita sul tema "tamponi", che ha definito una "ca**ata".

In un post dove rassicurava i tifosi del suo stato di salute, Ronaldo ha aggiunto uno spiacevole commento che puzza tanto di gaffe. Evidentemente il giocatore deve essersi accorto di aver commesso lui stesso la ca**ata, tant'è vero che ha subito eliminato il commento, senza però riuscire a sventare una burrascosa reazione sui social e non solo. Comprensibile la frustrazione, comprensibile la rabbia, ma non giustificabile un atteggiamento indisponente e di sufficienza nei confronti di un discorso così serio come quello del Covid.

Il giocatore della Juventus sarà anche un fenomeno mondiale, ma fuori dal campo finisce la sua competenza, e dovrebbe lasciare da parte i commenti inopportuni. Gli sbagli si commettono ogni giorno, come si è detto, anche CR7 è umano, tuttavia gli errori si pagano, e il mondo di internet non ha ancora desistito dal dare la propria opinione.

Fred Lee/Getty Images
Fred Lee/Getty Images

Tra commenti ironici e aspre critiche, il compendio di pareri sulla situazione è lungo, ma sono tutti d'accordo sull'irresponsabilità delle parole del giocatore. Responsabilità che si ha inevitabilmente quando si possiede un seguito di questo calibro, e durante una pandemia passare il messaggio "anti-tampone" non è una mossa furba. In ogni caso, dopo la gaffe, Ronaldo non ha rilasciato nessuna dichiarazione, né tantomeno nessun messaggio di scuse, che avrebbero almeno potuto stemperare la gravità delle sue parole.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.