Cristiano Ronaldo non al top: la Juventus in ansia per il suo ginocchio

In casa Juventus si monitorano le condizioni di Cristiano Ronaldo: il collaterale gli dà fastidio, ma giocherà con la sua Nazionale.
In casa Juventus si monitorano le condizioni di Cristiano Ronaldo: il collaterale gli dà fastidio, ma giocherà con la sua Nazionale.

Cristiano Ronaldo negli ultimi giorni si è guadagnato l’attenzione di molti per la sua reazione al momento della sostituzione in Juventus-Milan, in casa bianconera però a preoccupare realmente non sono discorsi di tipo disciplinare, ma le condizioni fisiche del fuoriclasse portoghese.

Come riportato da Tuttosport, l’episodio accaduto domenica viene visto come un qualcosa di facilmente gestibile, mentre certamente un po’ più di ansia la genera il ginocchio destro.

Cristiano Ronaldo nelle ultime quattro partite si è espresso a livelli lontani da quelli consueti e tale calo potrebbe essere ricondotto proprio a condizioni non ottimali. In uno dei primi allenamenti successivi a Lecce-Juventus, gara che CR7 non ha giocato, il fuoriclasse bianconero ha ricevuto un colpo che ha procurato una leggera infiammazione al legamento collaterale con conseguente versamento di liquido.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Non si tratta di un problema grave, tanto che Ronaldo è sceso in campo nelle successive sfide, ma la situazione che si è venuta a creare e che comunque l’ha condizionata, deve comunque essere gestita con accortezza.

Cristiano Ronaldo è un giocatore diverso dagli altri, è un campionissimo la cui ultima parola ha un peso specifico importante. E’ probabile che prima della gara con il Milan ci sia stato un confronto con Sarri e che, avendo ricevuto rassicurazioni, il tecnico abbia deciso di schierarlo nell’undici titolare.

Al 55’ lo stesso Sarri ha deciso di richiamarlo in panchina e di non rischiare un qualcosa di più serio, ma Ronaldo intanto è partito per rispondere alla convocazione del Portogallo e la cosa desta un minimo di preoccupazione.

Potrebbe interessarti anche...