Cristiano Ronaldo a quota 770, superato Pelé: "E ora c'è tanto da vincere con la Juve"

Matteo Baldini
·2 minuto per la lettura

Da tempo si parla del superamento di Cristiano Ronaldo del record di gol fatti da Pelé in partite ufficiali ma, fino a oggi, lo stesso portoghese non si era espresso in modo esplicito sul tema. Oggi è arrivato il riconoscimento diretto da parte della leggenda brasiliana e CR7, tramite un lungo messaggio su Instagram, ha espresso tutta la propria soddisfazione nonché il proposito di vincere ancora e di farlo con la Juve. Queste le sue parole:

Ronaldo contro il Cagliari | Enrico Locci/Getty Images
Ronaldo contro il Cagliari | Enrico Locci/Getty Images

"Le scorse settimane sono state piene di notizie e statistiche che mi indicavano come il miglior marcatore nella storia del calcio, superando i 757 gol di Pelé. Al di là della mia riconoscenza per questo è tempo per me di spiegare perché non avevo ancora riconosciuto fino ad oggi quel record. La mia ammirazione per Edson Arantes do Nascimiento, infinita e incondizionata, e il rispetto per quel calcio, mi hanno portato a considerare come ufficiali i 767 gol a lui attribuiti, contando quelli con la squadra dello stato di San Paolo e quelli con la squadra militare del Brasile. Il mondo è cambiato da allora così come il calcio, ma non significa che si possa cancellare la storia per proprio interesse".

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

"Oggi ho raggiunto i 770 gol ufficiali e le mie prime parole sono per Pelé. Non ci sono giocatori al mondo che non siano cresciuti ascoltando storie sulle sue partite, i suoi gol, i traguardi, e io non sono un'eccezione. Per questo sono pieno di orgoglio e gioia per aver superato il suo record, qualcosa che non avrei mai potuto immaginare quando crescevo come un bambino di Madeira. Grazie a chiunque abbia partecipato a questo viaggio, ai compagni di squadra e agli avversari, ai tifosi in tutto il mondo, alla famiglia e agli amici. Non ce l'avrei fatta senza di voi".

"Ora non vedo l'ora che arrivino le prossime partite e le prossime sfide, i prossimi record e i prossimi trofei. Credetemi, la storia è lontana da finire, il futuro è domani e c'è ancora tanto da vincere con la Juve e col Portogallo".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.