Cristiano Ronaldo in tribunale per rispondere di evasione fiscale

Adx/Int9
Askanews

Roma, 31 lug. (askanews) - Cristiano Ronaldo è arrivato intorno alle 11.30 al tribunale di Pozuelo de Alarcon, a Madrid, dove è stato convocato per rispondere delle accuse di frode fiscale. La sezione per i reati fiscali della del Procura Provinciale di Madrid lo scorso 13 giugno ha presentato una denuncia nei confronti del 32enne attaccante del Real Madrid per una presunta evasione fiscale di circa 14.760.000 di euro fra il 2011 e 2014. All'uscita Ronaldo leggerà un comunicato in cui professerà la propria innocenza mentre davanti al giudice Monica Gomez Ferrer risponderà solo alle domande del suo legale e non a quelle della Procura e dell'Avvocatura di Stato. Ronaldo è accusato di aver creato nel 2010 delle società di comodo "per occultare i redditi generati in Spagna" dai suoi diritti di immagine. Lo scorso 24 maggio l'attaccante di Barcellona Lionel Messi è stato condannato a 21 mesi per frode fiscale. Quindici mesi al padre Jorge. Nessuno dei due però, finirà davvero in prigione, visto che la pena è inferiore ai due anni e che padre e figlio non hanno precedenti penali. L'attaccante del Real e' entrato da una porta secondaria, evitando le decine di giornalisti che lo attendevano all'ingresso

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...