Cristiano Ronaldo valuta il futuro: mandato a Jorge Mendes per il ritorno allo United. E Solskjaer apre

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Cristiano Ronaldo e il Manchester United, un amore sbocciato tanti anni fa e che ora potrebbe scoppiare di nuovo. Ad aprire le porte dei Red Devils ad un eventuale ritorno del portoghese è Ole Gunner Solskjaer, tecnico degli inglesi ed ex compagno di CR7 ai tempi di Ferguson: "Lo rivorrei in squadra" il pensiero, senza troppi giri di parole, dell'allenatore norvegese.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Al momento Cristiano Ronaldo però gioca per la Juventus, percepisce un ingaggio monstre da 31 milioni di euro netti all'anno fino a giugno 2022. Secondo quanto risulta a La Gazzetta dello Sport, Cristiano a Torino sta bene ma non è più felice come un tempo: la stagione non è andata come aveva immaginato e il futuro sembra ora pieno di incognite.

Il Real Madrid è sempre stata la prima scelta di Ronaldo, ma registrate le parole di chiusura di Florentino Perez, Cristiano ha dirottato la sua attenzione sul Manchester United. "Chiudere nel club in cui tutto è cominciato è un’idea romantica, ecco perché ha dato mandato a Jorge Mendes di sondare il terreno" si legge oggi sulla rosea, che aggiunge poi come CR7 sia anche disposto a fare un sacrificio sullo stipendio ma difficilmente scenderà sotto i 20 (allo United il più pagato è De Gea con 22 milioni, poi Pogba con 17).

Segui 90min su Facebook.