Cristina Mezzanotte è la nuova presidente di Manageritalia Emilia Romagna

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Si è tenuto il primo consiglio direttivo, eletto in precedenza nell’assemblea elettiva di Manageritalia Emilia Romagna. Il primo adempimento è stato l’elezione a presidente di Cristina Mezzanotte e a vicepresidenti di Ambra Neri e Mirko Rubini. Cristina Mezzanotte è oggi business development di Viva events-Business, Ambra Neri è partner di Hspi spa e Mirko Rubini è temporary manager.

"La situazione è critica - ha dichiarato dopo l’elezione Cristina Mezzanotte - ma puntando su più managerialità nelle aziende e in generale nella gestione di ogni aspetto economico e sociale e su donne e giovani, possiamo riprenderci e ripartire da nuovi modelli di vita economica e sociale che mettano la sostenibilità al centro. Una sfida che come associazione ci assumiamo in pieno, in continuità con quanto già fatto, per portare con ancora maggior forza il contributo dei manager sul territorio, agendo come e più di sempre in sinergia con tutti gli stakeholder".

Dopo l’elezione da parte del consiglio direttivo, la neopresidente Mezzanotte ha sottoscritto, come preannunciato e condiviso in assemblea, il Manifesto della Comunicazione non Ostile ideato dall’Associazione Parole O_Stili, una dichiarazione di intenti che contiene dieci principi volti a migliorare lo stile e il comportamento di chi opera in rete. Un impegno di responsabilità civica condivisa che la comunità manageriale intende promuovere, coinvolgendo tutti gli attori e i cittadini della regione e con il contributo importante di Fondazione Prioritalia e Asvis (Alleanza per lo sviluppo sostenibile).

Un impegno che segue quello assunto a livello nazionale con la firma del Manifesto da parte della presidente di Prioritalia (La Fondazione dei manager italiani per portare il loro contributo all’innovazione sociale) Marcella Mallen, il 2 ottobre, in occasione dell’evento sul Goal 16 durante il Festival dello sviluppo sostenibile di Asvis.

I dirigenti privati in Emilia Romagna sono 9.734(ultimo dato disponibile Inps al 2018) e negli ultimi 10 anni hanno subito in regione un calo dell’8,7% (-4,2% a livello nazionale), ma sono in ripresa con una crescita dello 0,3% nel solo 2018 (+0,8% a livello nazionale) rispetto all'anno precedente.

Nonostante la crisi, i dirigenti del terziario (quelli che fanno capo a Manageritalia) sono in forte aumento nell’ultimo decennio (+8%) e nel 2018 (+2,3%) rispetto all'anno precedente, in linea con quanto avviene a livello nazionale.