Crotone-Inter 0-2: Conte verso la festa scudetto con Eriksen e Hakimi

Omar Abo Arab
·2 minuto per la lettura

La vittoria di Crotone cuce ormai lo scudetto sul petto di un'Inter a cui basta solo che l'Atalanta non vinca domani con il Sassuolo. Altrimenti la festa sarà rimandata di una sola settimana.

Sensi al ritorno dal 1' | Maurizio Lagana/Getty Images
Sensi al ritorno dal 1' | Maurizio Lagana/Getty Images

Partita subito divertente con due conclusioni pericolose già nei primi 2': inaugura il Crotone con Ounas, Handanovic allontana, poi risponde Sensi dal limite murato in angolo. Passa meno di un minuto e ancora Sensi si presenta (defilato) a tu per tu con Cordaz che gli chiude lo specchio. I calabresi giocano spensierati e provano a pungere in verticale con Simy (bravo Skriniar nell'occasione), Dopo un paio di sortite di Hakimi si fa vedere ancora i padroni di casa con Ounas che guadagna un corner, poi allonato dalla difesa nerazzurra.

Il palo di Lukaku | GIOVANNI ISOLINO/Getty Images
Il palo di Lukaku | GIOVANNI ISOLINO/Getty Images

Al 21' Darmian non inquadra la porta in scivolata dalla sinistra: sul corner successivo Lukaku devia di testa ma centra il palo. Al 27' girata di Lautaro dopo una botta di Lukaku dal limite deviata da un difensore rossoblù: niente di fatto. Al 36' palla illuminante di Barella per Lautaro che al limite però controlla male e si fa anticipare, con l'ex Cagliari che replica ancora servendo Bastoni: il difensore di testa non inquadra la porta. Al 43' secondo palo dell'Inter, stavolta con una grande azione e conclusione di Lautaro. Poco dopo è Sensi ad avere l'opportunità di calciare a rete, ma Cordaz è reattivo. Nonostante l'assedio il primo tempo termina sullo 0-0 dopo 2' di recupero.

Barella contro Eduardo | Maurizio Lagana/Getty Images
Barella contro Eduardo | Maurizio Lagana/Getty Images

Nella ripresa prosegue la pressione dell'Inter, che continua però a sbattere sulla difesa del Crotone. Al 56' Lautaro guadagna una punizione dal limite battuta da Sensi: il pallone prende la barriera, sulla respinta seconda conclusione dell'ex Sassuolo Cordaz blocca facilmente. Subito dopo è il Crotone ad andare in contropiede e rendersi pericoloso con Simy al centro dell'area: decisivo Skriniar.

L'esultanza Inter dopo il gol di Eriksen | Maurizio Lagana/Getty Images
L'esultanza Inter dopo il gol di Eriksen | Maurizio Lagana/Getty Images

Al 65' Conte mischia le carte con un triplo cambio e inserisce Eriksen, Perisic e Sanchez e la decisione sortisce subito l'effetto sperato: al 69' bella triangolazione Sanchez-Lukaku e in ultimo Eriksen, che calcia dal limite trovando la deviazione decisiva, e vincente, che spiazza Cordaz: 1-0 Inter. All'82' l'Inter, dopo il brivido precedente targato Simy, si vede annullare il raddoppio targato Lukaku a causa del fuorigioco di Perisic segnalato dal Var. Il croato in pieno recupero mette in mezzo un cross tagliato su cui non arriva nessuno, ma i nerazzurri la chiudono al 92' con l'ormai classico contropiede di Conte: fa tutto bene Barella che porta palla fino all'area del Crotone, servendo Hakimi: il marocchino è preciso e la mette tra le gambe di Cordaz per lo 0-2 finale.

Segui 90min su Instagram.