Cuadrado, inizio super ma in scadenza: l'idea della Juve e il nodo per il rinnovo

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Gol, dribbling e giocate di alta classe. Il 2021/22 di Juan Cuadrado è cominciato come erano andate le stagioni precedenti. Prima con Maurizio Sarri in panchina, poi con Andrea Pirlo: i cambi di allenatore, di modulo, di stile di gioco non hanno intaccato il ruolo del colombiano nella Juventus. Semplicemente fondamentale, da terzino o da esterno alto. Anche col ritorno di Massimiliano Allegri il copione non sembra essere cambiato e la prima giornata di campionato, contro l'Udinese, lo ha dimostrato.

Gioca a Magic e sfida i migliori fantallenatori nel fantatorneo Nazionale de La Gazzetta Dello Sport. In palio più di 1.000 premi. Attivati

FUTURO DA SCRIVERE - A differenza degli ultimi anni, Juan ha però cominciato la stagione con un contratto in scadenza al termine della stagione. Al momento non è ancora iniziata una vera e propria trattativa col suo agente: la volontà è di chiudere prima il discorso relativo al rinnovo di Dybala, per poi concentrarsi su quello del nuovo numero 11 bianconero. Non sono previsti particolari problemi, dato che la volontà delle due parti è quella di andare avanti insieme. Il nodo da sciogliere è quello relativo alla durata del nuovo contratto: un anno con opzione o direttamente un biennale. Discorsi che per il momento restano in standby, pronti a entrare nel vivo tra qualche settimana. Cuadrado intanto non si ferma: è partito velocissimo, come suo solito.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli