Da Agnelli a Marotta e Scaroni: la UEFA vuole le dimissioni dei tre dirigenti

Niccolò Mariotto
·1 minuto per la lettura

Continua a distanza di giorni lo strascico di polemiche e notizie a seguito del lancio e successivo naufragio del progetto Super League con l'UEFA pronta a chiedere una per una "le teste" di tutte le persone coinvolte nel suddetto.

Aleksander Ceferin | FABRICE COFFRINI/Getty Images
Aleksander Ceferin | FABRICE COFFRINI/Getty Images

Come riferito dal quotidiano La Repubblica, l'UEFA non vuole più avere niente a che fare con i club fondatori della Superlega e i loro rappresentanti e vuole che questi ultimi si facciano da parte dimettendosi dalle rispettive cariche in modo che il nuovo ciclo post-Super League inizi con degli interpreti nuovi non legati all'utopistico progetto di una lega ristretta a poche squadre.

Giuseppe Marotta, Andrea Agnelli | Claudio Villa/Getty Images
Giuseppe Marotta, Andrea Agnelli | Claudio Villa/Getty Images

Nel caso del nostro campionato la UEFA ha chiesto che Andrea Agnelli, Paolo Scaroni e Beppe Marotta si dimettano dai rispettivi incarichi alla Juventus, al Milan e all'Inter: senza le loro dimissioni il presidente Ceferin e tutti i vertici del calcio europeo non saranno disposti ad ascoltare nessuna proposta in arrivo dall'Italia in merito a possibili future riforme delle coppe europee.

Segui 90min su Instagram.