Da Chiellini a De Ligt e Rugani: le scelte di Allegri per la nuova difesa della Juve

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

La rifondazione della Juventus parte dalla difesa? Difficile. I bianconeri di Max Allegri infatti potrebbero confermare gran parte della retroguardia, compreso il capitano Giorgio Chiellini, ora in scadenza di contratto.

Ilbianconero.com ha fatto il punto della situazione sulla difesa della Juventus. Giorgione va verso il rinnovo a circa 2,5 milioni a stagione più bonus. Allegri lo vuole ancora in gruppo e la società dovrebbe accontentare il suo allenatore, che avrà voce in capitolo sulle scelte di mercato.

Merih Demiral | Jonathan Moscrop/Getty Images
Merih Demiral | Jonathan Moscrop/Getty Images

Leonardo Bonucci rimane. Un chiarimento era già avvenuto tre anni fa, quando Bonucci rientrò dal Milan e riprese subito un ruolo centrale alla corte di Allegri, così dovrebbe essere anche l'anno prossimo. Un altro perno della difesa di Max sarà Matthijs de Ligt. L'olandese è incedibile per la Juve. Tra un anno si attiverà la clausola rescissoria da 125 milioni che al momento fa dormire sonni tranquilli alla Juve. A partire potrebbero essere Demiral (il suo addio sembra certo, potrebbe produrre una importante plusvalenza) e Radu Dragusin, classe 2002, che potrebbe andare via nonostante il rinnovo. Romero non tornerà, resterà all'Atalanta (ancora prestito, a fine anno riscatto a 16 milioni) mentre Daniele Rugani tornerà dopo il prestito al Cagliari e potrebbe anche restare come alternativa ai titolari (ha un ingaggio pesante, è difficile da piazzare).

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità della Serie A.