Da Diawara agli arbitraggi, passando al caso Juve-Napoli: è scontro totale tra Roma e Lega

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Momenti di tensioni in casa Roma. La società giallorossa è agguerrita su tutti i fronti, nono solo per la sconfitta contro il Parma che l'ha riportata al sesto posto in classifica. Il tecnico Fonseca ha protestato per gli arbitraggi, anche per quello di Piccinini ieri a Parma, la società si è lamentata delle variazioni di calendario, l’avvocato spera nella restituzione del punto di Verona.

Stando a quanto riferito dal Corriere dello Sport, la Roma non si sente rispettata in campo ma nemmeno fuori. Non solo gli arbitraggi, ma soprattutto la vicenda di Juventus-Napoli, con tanto di lettera spedita da Guido Fienga alla Lega.

Roma-Verona | Silvia Lore/Getty Images
Roma-Verona | Silvia Lore/Getty Images

Dalla Lega, pur comprendendo lo sfogo della Roma, assicurano lo statuto non sia stato violato. Neppure nell’articolo 29 richiamato nella lettera spedita l’altra sera. Ieri sera è arrivata la replica da Via Rosellini: "Tutto è stato fatto secondo le regole. E la richiesta di slittamento entro 15 giorni si applica solo per le coppe europee". E i giallorossi però dovranno accontentarsi perché la risposta della Lega, di fatto, chiude la questione. Ora la speranza è di ritrovare il sereno, magari riavendo il punto di Verona, per poi vincere in Europa League e in campionato, solo sul campo.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.