Da Felipe Melo a Enzo Perez: quando i giocatori di movimento finiscono in porta

·6 minuto per la lettura

Ieri sera il River Plate ha sconfitto il Santa Fe mettendo una grossa ipoteca sulla qualificazione agli ottavi di Copa Libertadores. L'MVP della partita è stato Enzo Perez, centrocampista dei biancorossi.

Ciò che rende incredibile questa storia è che Los Millonarios avevano 20 giocatori out per via del Covid ed Enzo Perez è sì un centrocampista, ma contro il Santa Fe ha giocato in porta per sopperire all'assenza di tutti e 4 i portieri della rosa. L'argentino si è reso protagonista di belle parate e si è per questo guadagnato il titolo come migliore in campo.

Non è la prima volta che un calciatore di movimento finisce tra i pali, anzi è capitato diverse volte. Certo, non è mai successo che un centrocampista venisse schierato in porta dal primo minuto, ma in molte occasioni difensori e attaccanti hanno dovuto prendere il posto di un portiere espulso o infortunato con le sostituzioni già terminate.

1. Romulo, Inter-Hellas Verona

Romulo tra i pali | Maurizio Lagana/Getty Images
Romulo tra i pali | Maurizio Lagana/Getty Images

Nell'ultimo match prima della sosta pasquale del 2018, l'Hellas perde 3-0 con l'Inter. Verso la fine della partita, Nicolas viene espulso, quindi tocca al tuttofare Romulo sostituirlo in porta. L'italo-brasiliano si rende persino protagonista di una bella parata su Borja Valero

2. Francesco Graziani, Borussia Mönchengladbach-Torino

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

3 novembre 1976: il Torino vola in Germania per cercare di ribaltare il 2-1 dell'andata contro il Borussia Moenchengladbach. La gara è incandescente e i granata perdono 4 giocatori per espulsione, tra cui il portiere Castellini. Graziani prende il suo posto, ma la sfida si conclude con uno 0-0 e l'eliminazione del Toro.

3. Fabio Bilica, Milan-Venezia

Non sono molti i portieri che possono vantarsi di aver parato un rigore a Shevchenko, ma Fabio Bilica, difensore di professione, è uno di quelli. Nella partita di Serie A del 1999 tra Milan e Venezia, i lagunari restano in dieci per l'espulsione del portiere Casazza, reo di aver atterrato in area proprio l'Usignolo di Kiev. Il difensore brasiliano si mette i guantoni e respinge il penalty.

4. Rodrigo Palacio, Inter-Hellas Verona

Una parata ormai iconica | Claudio Villa/Getty Images
Una parata ormai iconica | Claudio Villa/Getty Images

Palacio ha sempre lasciato un bel ricordo nel cuore dei tifosi delle squadre per cui ha giocato. Il motivo risiede nell'abnegazione e nella passione che ci mette ogni volta che scende in campo. A 15' dalla fine degli ottavi di Coppa Italia contro l'Hellas, Castellazzi si fa male. El Trenza non demorde, si mette i guantoni e, nonostante la stazza non imponente, prende il suo posto. L'argentino effettua anche questo intervento molto fotogenico.

5. Hernan Crespo, Udinese-Parma

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

1 dicembre del 1998, in Friuli si giocano gli ottavi di Coppa Italia tra Udinese e Parma. A pochi minuti dalla fine, Guardalben si fa male e Crespo, autore del gol del 2-2, va in porta. L'argentino viene battuto al 91' e sconsolato per la sconfitta afferma:

“E pensare che in allenamento paro le punizioni a Veron e Chiesa!”

6. Francisco Farinos, Valencia-Inter

Dopo l'1-1 di San Siro, l'Inter vola al Mestalla per cercare di eliminare il Valencia e approdare alle semifinali della Champions del 2002. Nerazzurri in vantaggio grazie a Ventola, ma l'espulsione di Toldo costringe Farinos a indossare i guantoni al posto suo. Prestazione più che onesta e passaggio del turno guadagnato.

7. David Di Michele, Lecce-Udinese

Ottavi di Coppa Italia del 2004. L'Udinese batte il Lecce di Zeman con un 5-4 pirotecnico. Protagonista assoluto è David Di Michele, autore di una tripletta e di un rigore parato nel recupero a Vucinic. L'attaccante era finito in porta per sopperire all'espulsione di un giovanissimo Samir Handanovic.

8. Alvaro Arbeloa, Spagna-Sudafrica

Per fortuna nel 2013 tra Spagna e Sudafrica non c'è molto in palio, è solo un'amichevole. I cambi concordati sono 6, ma a pochi minuti dalla fine della partita, Valdes si fa male e Arbeloa prende il suo posto. La sua esperienza tra i pali dura pochissimo perché un delegato UEFA permette a Del Bosque di effettuare una settima sostituzione e inserire Pepe Reina.

9. Felipe Melo, Galatasaray-Elazigspor

All'ultimo minuto di Galatasaray-Elazigspor, i padroni di casa sono in vantaggio per 1-0. L'espulsione di Muslera sembra complicare la situazione, ma il rigore parato da Felipe Melo permette lo stesso al club di Istanbul di portare a casa i 3 punti.

PS. Esultanza da rivedere...

10. Lucas Ocampos in Siviglia-Eibar

Ocampos con i guantoni | Fran Santiago/Getty Images
Ocampos con i guantoni | Fran Santiago/Getty Images

Per via dell'emergenza Covid, le squadre possono effettuare fino a 5 cambi; ma nella sfida di Liga tra Siviglia e Eibar, al momento dell'infortunio di Vaclik, gli andalusi hanno lo stesso terminato le sostituzioni. Un intervento dell'ultimo minuto da parte del portiere improvvisato Ocampos permette comunque ai biancorossi di difendere l'1-0 (segnato proprio dall'argentino).

11. Kyle Walker in Atalanta-Manchester City

Walker con la divisa di Ederson | Michael Regan/Getty Images
Walker con la divisa di Ederson | Michael Regan/Getty Images

Il 6 novembre 2019 l'Atalanta conquista il suo primo storico punto in Champions League. Gli uomini di Gasperini pareggiano 1-1 col City. A dieci minuti dalla fine, Claudio Bravo si fa espellere e Walker si ritrova a difendere i pali dei Citizens. La cosa divertente è che il terzino inglese è l'unico "portiere" a cui l'Atalanta non ha segnato in quell'edizione.

12. Harry Kane in Tottenham-Asteras Tripolis

Terza partita del girone C di Europa League. Il Tottenham vince agevolmente per 5-1 sul modesto Asteras Tripolis. All'87' arriva l'espulsione di Lloris, i cambi sono finiti e Harry Kane (autore di una tripletta) si propone volontario per sostituirlo. Vedendo il risultato, difficile rivedere Hurricane nuovamente tra i pali.

13. Cosmin Moti in Ludogorets-Steaua Bucarest

Nel 2014, ai supplementari dei preliminari di Europa League tra Ludogorets e Steaua succede di tutto: il portiere bulgaro Stoyanov si fa espellere e tra i pali finisce il difensore Moti. La sfida arriva ai rigori, "l'estremo difensore" ne para due, ne segna un altro e porta i suoi ai gironi.

14. Enzo Perez, River Plate-Santa Fe

Enzo Perez MVP di ieri sera | Pool/Getty Images
Enzo Perez MVP di ieri sera | Pool/Getty Images

Quello di Enzo Perez è solo l'ultimo episodio in cui è toccato a un giocatore di movimento mettere una pezza al forfait dei propri colleghi portieri. Come abbiamo detto, è la prima volta che un centrocampista viene schierato tra i pali dall'inizio, ma l'argentino non si è fatto spaventare dalla situazione e ha dimostrato che ogni calciatore può essere decisivo...anche giocando in un ruolo diverso.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli