Da maestro delle punizioni a modello e pescatore: la nuova vita di Vannucchi

Gioca ancora in terza categoria, ma si dedica sopratutto alla pesca: "Ai tempi dell'Empoli scappavo di notte per andarci".
Gioca ancora in terza categoria, ma si dedica sopratutto alla pesca: "Ai tempi dell'Empoli scappavo di notte per andarci".

Ai millenials il suo nome dirà poco, ma chi è nato negli anni '80 e '90 sa chi è, cosa ha fatto, come sapeva essere decisivo Ighli Vannucchi. Mastro di punizioni dell'Empoli, ora il classe '77 fa il modello e sopratutto il pescatore, la sua passione che non l'ha mai abbandonato neanche da calciatore professionista.


Lasciato il professionismo nel 2014, Vannucchi milita ora in terza categoria all'ASD Spianate e sopratutto viene visto migliaia di volte su Youtube e social intento a pescare con il socio Gianfranco Monti. In più, fa da modello per la sua personale linea d'abbigliamento.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Intervistato da Il Posticipo, Vannucchi ha raccontato un aneddoto del suo passato empolese:

"Cagn chiudeva un occhio quando scappavo di notte dal ritiro per andare a pescare: qualcuno scappava per andare a donne, io per andare a pescare. Prima di uscire chiamavo il  mister per dirgli che stavo andando a fare la garettina al laghetto, lui mi diceva: Va bene, ma non farti beccare".

Vannucchi è diventato idolo di nuove generazioni in ogni caso:

"I nostri filmati vengono visti da bambini e adulti. Se scattiamo una foto su un fiume, mezz’ora dopo ci sono persone dietro di noi che ci salutano. Ci riescono a trovare anche se non abbiamo detto a nessuno dove siamo".

Come detto, Vannucchi è anche modello, particolare:

"Sono diventato un po’ il bomber per tutti, anche se io c’entravo poco coi bomber perché di goal ne ho sempre fatti pochi, semmai facevo assist".

"Ho sviluppato il concetto di bomber in maniera diversa: il mio bomber non è quello coi soldi che va a donne in discoteca, ma è quello che c’è dentro noi stessi. Ognuno deve impararlo a tirarlo fuori. La mia linea di abbigliamento spinge l’individuo ad essere bomber nella vita di tutti i giorni e ad essere se stesso senza troppe paranoie".

Potrebbe interessarti anche...