Da 'quest'anno fai 10 gol' alla possibile cessione: Juve, McKennie è rimasto, ma resta in bilico

·2 minuto per la lettura

La prova tutt'altro che positiva nello 0-0 contro El Salvador con i suoi Stati Uniti certifica ancora una volta di più le difficoltà che Weston McKennie sta attraversando in questo complicato periodo estivo in cui il suo presente e futuro alla Juventus è stato ribaltato e ripensato almeno 3 volte. Oggi il centrocampista statunitense è rimasto a Torino, ma davanti a sé non si sono sciolte nuvole e dubbi.

"QUEST'ANNO NE DEVI FARE 10" - Dopo la fine della passata stagione, in cui Paratici ha esercitato il diritto di riscatto del suo cartellino ben prima della fine dell'annata, con l'arrivo di Allegri per McKennie si erano aperte riflessioni sul possibile inserimento negli schemi tattici dell'allenatore livornese. L'amichevole interna alla Continassa con la Juve Under 23, aveva però rilanciato la sua candidatura al punto che Allegri, al gol del momentaneo 2-0 segnato dallo statunitense, dalla panchina aveva urlato un "Wes, quest'anno me ne devi fare 10".

LA CESSIONE SFIORATA - Una promozione sul campo rimasta però lì sul prato della Continassa perché con il passare dei giorni, il rientro dei nazionali e gli sviluppi (nulli) del mercato in uscita, anche per McKennie si è riaperta la porta su un addio divenuto incandescente negli ultimi giorni (il Tottenham e il West Ham ci hanno provato), ma che non si è mai realmente concretizzato.

RESTA IN BILICO - Oggi McKennie è rimasto in bianconero, ma per lui continuano ad arrivare abboccamenti soprattutto dalla Premier League anche in vista di gennaio (l'Aston Villa lo segue, ma non c'è nulla di concreto al momento). In mezzo ci saranno 4 mesi in cui un utilizzo nel 4-2-3-1/4-3-3 di Allegri potrebbe risultare sempre più complicato. È vero, Pjanic non è arrivato, ma l'americano parte dietro a Rabiot, Ramsey, Bentancur e Locatelli e la sostituzione al 45esimo della sfida contro l'Empoli ne è una riprova. McKennie dovrà quindi sfruttare come meglio può le sue chance e iniziare ad aggiornare il conto dei 10 gol chiesti da Allegri. Solo così potrà tenersi il bianconero addosso, altrimenti a gennaio il mercato busserà ancora alla sua porta e a quella della Juve.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli