Dakar, Auto, Tappa 5: Sainz concede il bis battendo Al-Attiyah

Giacomo Rauli

MINI fa sua anche la Tappa 5 della Dakar 2020, quella che ha portato la carovana da Al-ula ad Ha'il, grazie a un'altra prova a dir poco maiuscola da parte di Carlos Sainz. Il pilota madrileno ha vinto così la sua seconda tappa in questa edizione del rally raid più celebre al mondo, regalando a MINI il quarto successo in 5 tappe.

Sainz, regolando Al-Attiyah, ha aumentato il suo - esiguo - vantaggio nei confronti proprio del rivale qatariota, punta di diamante del team Toyota Gazoo Racing. Il vantaggio di Sainz su Al-Attiyah è ora di quasi 6 minuti, per la precisione 5'59".

Ricordiamo che Al-Attiyah è stato spesso rallentato da una serie interminabile di forature nelle prime 5 tappe. Inoltre, nel suo tempo complessivo di gara, bisogna considerare i 3 minuti di penalità per aver ostacolato Sainz nella Tappa 3.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

La gara, dunque è più che mai viva e incerta, con Toyota e Al-Attiyah che sembrano aspettare il momento giusto per sferrare l'attacco più deciso, mentre Sainz continua a prendere confidenza con il buggy MINI, che si sta rivelando competitivo non solo nelle sue mani, ma anche in quelle di Stéphane Peterhansel.

Il pilota francese, pù volte vincitore della Dakar, oggi ha chiuso la corsa il terza posizione, anche se non ha mai dato l'impressione di poter lottare con il compagno di squadra e Al-Attiyah per la vittoria di tappa. Peterhansel si trov ora a quasi 18 minti di distacco da Sainz, che continua a comandare la classifica generale.

Yaeed Al Rajhi continua a perseverare e partire nelle tappe con un ritmo altissimo. Peccato però che il saudita, chilometro dopo chilometro, sia costretto a cedere il passo ai piloti che lottano per le prime tre posizioni della classifica. Lui, però, è sino a oggi il miglior pilota privato. Occupa infatti la quarta posizione nella generale pur staccato di oltre mezz'ora dal primo.

Orlando Terranova, altro pilota ufficiale MINI, si è ripreso dopo la brutta tappa che lo ha visto protagonista ieri, cogliendo oggi un buon quinto posto. Stesso posto che occupa nella classifica complessiva. Il secondo pilota ufficiale Toyota, Giniel De Villiers, non è stato brillante quanto un paio di tappe fa, e ha chiuso sesto davanti al compagno di squadra Fernando Alonso.

L'asturiano, a sua volta, ha messo alle spalle la terribile giornata di ieri in cui ha forato ben 3 pneumatici, centrando oggi il secondo miglior risultato della carriera alla Dakar. Un settimo posto che fa morale, in cui è anche riuscito a mettersi alle spalle piloti esperti come Jakub Przygonsky (team Orlen MINI) e Mathieu Serradori (Century, SRT Racing).

Continua invece il calvario per Erik Van Loon. Dopo aver capottato la sua vettura nella giornata di ieri, oggi è rimasto fermo al chilometro 88 per riparare un guasto storto sulla sua Toyota Hilux. Guai anche per Xavier Foj, frenato da un problema al turbo in quella che, per lui, è la 29esima partecipazione alla Dakar.

Dakar - Classifica generale dopo la Tappa 5

1

Sainz/Cruz

MINI

19h04'13”

 

2

Al-Attiyah/Baumel

Toyota

+5'59"

+3'00"

3

Peterhansel/Fiuza

MINI

+17'53"

 

4

Al Rajhi/Zhiltsov

Toyota

+31'39"

+2'00"

5

Terranova/Graue

MINI

+32'05"

 

6

Serradori/Lurquin

Century

+44'44"

+2'00"

7

De Villiers/Haro Bravo

Toyota

+46'26"

 

8

Ten Brinke/Colsoul

Toyota

+1h04'54"

 

9

Seaidan/Alexy

MINI

+1h43'04"

 

10

Pelchet/Larroque

Optimus

+2h11'07"

 

Potrebbe interessarti anche...