Dakar, Auto, Tappa 8: sorpresa Serradori. Alonso è gran secondo!

Giacomo Rauli

Con un grande dolore nel cuore per la tragica morte del motociclista Paulo Gonçalves avvenuta ieri al chilometri 276 della Tappa 7 in seguito a una terribile caduta, i protagonisti della categoria Auto della Dakar 2020 hanno preso parte all'ottava tappa ad anello,di 477 chilometri cronometrati con partenza e arrivo sempre a Wadi Al Dawasir.

Oggi abbiamo assistito a un doppio exploit di alto livello grazie all'incredibile prestazione di Mathieu Serradori e a quello non meno rilevante di Fernando Alonso. Il pilota francese del team Century ha centrato il primo successo in carriera alla Dakar firmando una prova perfetta, che lo ha portato in vetta a metà gara sino al traguardo.

Serradori era sino a questo momento il pilota più sorprendente dopo poco più di una settimana di gara. Ora, con questa vittoria, si conferma certezza. Il francese è sempre stato tra i migliori, sempre in Top 10 nelle prime tappe, tanto da esserlo anche nella classifica generale. Grazie a questa affermazione ottenuta al volante del suo buggy ora occupa la settima piazza, non lontano da piloti del calibro di Giniel de Villiers e Orlando Terranova che lo precedono di qualche minuto.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Oggi è giusto celebrare anche la strepitosa seconda posizione di Fernando Alonso, che rende meno vuote le intenzioni rivelate dallo stesso ex pilota di F1 nei giorni passati. Dopo aver chiuso più volte a ridosso dei migliori, Fernando sperava in una Top 3 prima della fine della corsa e oggi è arrivata. Il suo feeling con la Toyota Hilux, con Marc Coma suo navigatore e con la gara in sé cresce di prova in prova.

Oggi Fernando ha chiuso a 4'04" da Serradori ed è inutile sottolineare come sia stato il miglior esordiente della prova. Alonso ha potuto usufruire anche della disavventura occorsa a Yasir Seaidan. Il saudita, secondo fino al penultimo WayPoint, ha poi concluso la tappa fuori dalla Top 20 per essersi insabbiato con la sua MINI 4x4 poco dopo aver scollinato una duna piuttosto alta.

Ad approfittarne è stato Orlando Terranova, primo pilota MINI X-Raid al traguardo. L'argentino ha chiuso terzo davanti alla seconda Toyota Hilux ufficiale, quella di Giniel De Villiers. Yazeed Al Rajhi continua invece nella sua tattica di gara che gli permette di andare in testa alle prove fino a metà tappa, per poi perdere diversi minuti in modo sistematico nella seconda.

Oggi il saudita è riuscito a chiudere quinto con la Toyota Hilux del team Overdrive davanti alla MINI del team Orlen affidata al polacco Jakub Przygonski e alla Toyota ufficiale di Bernhard Ten Brinke.

Giornata difficile per i primi 3 della classifica generale, tanto che in Top 10 di tappa troviamo il solo Stéphane Peterhansel, per di più in nona piazza. Carlos Sainz ha perso subito oltre 15' nelle prime fasi della tappa, ma né Nasser Al-Attiyah, né Stéphane Peterhansel sono riusciti ad approfittare delle difficoltà del madrileno del team MINI X-Raid.

Sainz è poi stato bravo a stringere i denti e a recuperare minuti nella seconda parte della tappa di oggi, chiudendo però 15esimo a quasi 20 minuti da Mathieu Serradori. Al-Attiyah ha così recuperato circa 4 minuti nei confronti del leader della classifica generale e ora ha un ritardo di 6'40" dalla vetta. Peterhansel ha fatto poco meglio dei rivali, rimanendo però in terza posizione nella generale a 13'09" da Sainz.

Dakar - Classifica generale dopo la Tappa 8

1

Sainz/Cruz

MINI

31h56'52”

 

2

Al-Attiyah/Baumel

Toyota

+6'40"

+3'00"

3

Peterhansel/Fiuza

MINI

+13'09"

 

4

Al Rajhi/Zhiltsov

Toyota

+32'25"

+2'00"

5

Terranova/Graue

MINI

+43'02"

 

6

De Villiers/Haro Bravo

Toyota

+53'12"

 

7

Serradori/Lurquin

Century

+1h02'42"

+2'00"

8

Ten Brinke/Colsoul

Toyota

+1'07"00

 

9

Seaidan/Alexy

MINI

+2h37'18"

 

10

Wei Han/Min Liao

Geely

+3h06'20"

 

Potrebbe interessarti anche...