Dakar, Camion, Tappa 10: Shibalov prima dello stop

Franco Nugnes

Il continuo peggioramento delle condizioni meteo con raffiche di vento molto violente hanno consigliato la direzione gara della Dakar di interrompere la disputa della 10 Tappa, Haradh-Shubaytah, al km 223 per dare modo a tutti mezzi di sicurezza di intervenire a supporto dei concorrenti in difficoltà.

In particolare i soccorsi si sono concentrati su Roman Starikovich e Bert Heske che con la loro Toyota si sono capottati riportando entrambi seri danni alla colonna vertebrale, per cui sono stati trasferiti in elicottero all'ospedale più vicino.

Nei camion lo stop è arrivato mentre c'erano tre Kamaz in fuga, con il MAZ di Siarhei Viazovich in ritardo di oltre mezz'ora dopo una disavventura nelle prime battute dell'attraversamento dell'insidioso deserto di Rub al Khali.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Tranne il bielorusso che si allontana dai russi che conducono la gara, la classifica non ha subito importanti cambiamenti in quella che era la prima parte della Tappa Marathon: gli equipaggi superstiti quando arriveranno al bivacco non troveranno alcuna assistenza e dovranno arrangiarsi a fare il rialzo per la tappa di domani che porterà la carovana nuovamente ad Haradh.

I bisonti della strada si sono "risparmiati" le alte dune di circa 250 metri che avrebbero caratterizzato gli ultimi 30 km della speciale e che avrebbero potuto determinare una forte selezione che, invece, non c'è stata.

Andrey Karginov, dopo le due forature di ieri, ha approcciato la speciale in modo guardingo: il leader assoluto della classifica camion ha evitato di prendere rischi inutili e si è accontentato della quinta posizione nella graduatoria di oggi, lasciando ad Anton Shibalov il successo di tappa e solo un paio di minuti nella generale.

Shibalov, alla terza affermazione in questa Dakar, ha guidato il tris di Kamaz 43509 con Dmitry Sotnikov e Eduard Nikolaev a far da assistenze veloci. Sarebbe stato un poker russo se fra i primi tre e Karginov non si fosse infilato Gert Huzink che ha portato alla ribalta il Renault C460 Hybrid, vale a dire il primo camion ibrido alla Dakar portato in gara in modo brillante dal team Riwald.

L'equipaggio olandese ha concesso ai Kamaz di vertice solo 1'41", segno che le potenzialità per fare bene ci sono tutte: Gert sperava di poter usare i motori elettrici proprio per scalare le insidiose dune che sono state tagliate dal percorso, ma ha avuto la conferma che la scelta tecnica può avere uno sbocco nel futuro.

La classifica generale
10. Tappa (Haradh-Shubaytah)
speciale: 534 km; trasferimento: 74 km; totale: 608 km

Pos.

Pilota/Meccanico/Navigatore

Camion

Tempo/distacco

1

Karginov-Mokeev-Leonov

Kamaz 43509

40.20'04"

2

Shibalov-Nikitin-Tatarinov

Kamaz 43509

+36'08"

3

Viazovich-Haranin-Zaparoshchanka

Maz 6440RR

+1.40'00"

4

Loprais-Pokora-Alkendi

Praga V4S DKR

+2.21'18"

5

Sotnikov-Akhmadeeev-Akhmetzianov

Kamaz 43509

+2.48'10"

6

Macik-Tomasek-Svanda

Iveco Powerstar

+3.12'13"

7

Van Kasteren-Rodenwald-Snjiders

Iveco Powerstar

+3.52'02"

8

Vishneuski-Novikau-Neviarovich

Maz 5309RR

+4.37'52"

9

Soltys-Sikola-Schovanek

Tatra

+5.03'53"

10

Sugawara-Mochizuki-Somemiya

Hino 500

+5.19'29"

 

#511 Team KAMAZ Master: Andrey Karginov, Andrey Mokeev, Igor Leonov

#511 Team KAMAZ Master: Andrey Karginov, Andrey Mokeev, Igor Leonov <span class="copyright">Red Bull Content Pool</span>
#511 Team KAMAZ Master: Andrey Karginov, Andrey Mokeev, Igor Leonov Red Bull Content Pool

Red Bull Content Pool

#501 Team KAMAZ Master: Dmitry Sotnikov, Ruslan Akhmadeev, Ilgiz Akhmetzianov

#501 Team KAMAZ Master: Dmitry Sotnikov, Ruslan Akhmadeev, Ilgiz Akhmetzianov <span class="copyright">Red Bull Content Pool</span>
#501 Team KAMAZ Master: Dmitry Sotnikov, Ruslan Akhmadeev, Ilgiz Akhmetzianov Red Bull Content Pool

Red Bull Content Pool

#507 Riwald Dakar Team Renault: Gert Huzink, Rob Buursen, Martin Roesink

#507 Riwald Dakar Team Renault: Gert Huzink, Rob Buursen, Martin Roesink <span class="copyright">A.S.O. </span>
#507 Riwald Dakar Team Renault: Gert Huzink, Rob Buursen, Martin Roesink A.S.O.

A.S.O.

#517 Team De Rooy IVECO: Albert Llovera, Ferran Marco Alcayna, Marc Torres

#517 Team De Rooy IVECO: Albert Llovera, Ferran Marco Alcayna, Marc Torres <span class="copyright">Team de Rooy</span>
#517 Team De Rooy IVECO: Albert Llovera, Ferran Marco Alcayna, Marc Torres Team de Rooy

Team de Rooy

#517 Team De Rooy IVECO: Albert Llovera, Ferran Marco Alcayna, Marc Torres

#517 Team De Rooy IVECO: Albert Llovera, Ferran Marco Alcayna, Marc Torres <span class="copyright">Team de Rooy</span>
#517 Team De Rooy IVECO: Albert Llovera, Ferran Marco Alcayna, Marc Torres Team de Rooy

Team de Rooy

Albert Llovera

Albert Llovera
Albert Llovera

#517 Team De Rooy IVECO: Albert Llovera, Ferran Marco Alcayna, Marc Torres

#517 Team De Rooy IVECO: Albert Llovera, Ferran Marco Alcayna, Marc Torres <span class="copyright">Team de Rooy</span>
#517 Team De Rooy IVECO: Albert Llovera, Ferran Marco Alcayna, Marc Torres Team de Rooy

Team de Rooy

#503 MAZ-SPORTauto: Siarhei Viazovich, Pavel Haranin, Anton Zaparoshchanka

#503 MAZ-SPORTauto: Siarhei Viazovich, Pavel Haranin, Anton Zaparoshchanka <span class="copyright">A.S.O. </span>
#503 MAZ-SPORTauto: Siarhei Viazovich, Pavel Haranin, Anton Zaparoshchanka A.S.O.

A.S.O.

Potrebbe interessarti anche...