Dakar, Moto: cambia la classifica per un problema ai GPS

Matteo Nugnes
motorsport.com

Le Honda restano sempre le dominatrici della terza tappa della Dakar 2020, ma a causa di un problema rilevato sul GPS dei motociclisti la direzione gara ha deciso di modificare la classifica finale di giornata.

Questa non è più stilata in base ai tempi ottenuti al traguardo, ma ai tempi registrati sul Way Point 53, quindi al km 389 della tappa odierna.

Leggi anche:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Dakar, Moto, Tappa 3: Brabec rilancia l'armata HondaFotogallery: la terza tappa della Dakar 2020

Come detto, non cambia molto dal punto di vista della classifica odierna, con Ricky Brabec che rimane vincitore di tappa e guida la tripletta Honda davanti a Josè Cornejo e Kevin Benavides, che lo seguono rispettivamente a 5'56" e 7'22".

La situazione però è migliorata parecchio per le KTM, perché Matthias Walkner e Toby Price avevano perso tantissimo nei chilometri conclusivi della speciale, invece nella nuova classifica pagano "solo" 8'13" e 8'35" rispettivamente.

Discorso inverso invece per Joan Barreda, che figurava terzo nella classifica precedente e invece in quella aggiornata arretra al sesto posto, seppur con un distacco inferiore, 9'04". Notevole poi anche il passo avanti della miglior Yamaha, quella di Xavier de Soultrait, ora ottavo di giornata a 13'55".

Rimangono attardati invece Pablo Quintanilla e l'ex leader Sam Sunderland, che pagano rispettivamente 18'33" e 21'21". Peccato anche per Jacopo Cerutti, che in questo modo è precipitato dall'11esimo al 31esimo tempo di tappa.

Ovviamente, questo ha avuto delle ripercussioni importanti anche sulla classifica generale, che non vede più il dominio assoluto delle Honda. Al comando c'è sempre la CRF450 Rally di Brabec, che però ha solo 4'43" di margine nei confronti del compagno di squadra Kevin Benavides.

Anche in questo senso, però, sono le KTM ad aver fatto un bel salto in avanti: la migliore è quella di Matthias Walkner, terzo a 6'02", ma anche Toby Price ha visto ridotto a 11'58" il suo gap, risalendo fino alla sesta piazza, alle spalle delle altre due Honda di Joan Barreda e José Cornejo.

Perde una posizione anche l'ex leader Sunderland, che scivola nono a 17'10", alle spalle di Luciano Benavides e della Husqvarna di Quintanilla. Ma può tornare a nutrire la speranza di fare bene anche Xavier de Soultrait, sempre decimo, ma a 19'55" con la sua Yamaha a differenza della quasi ora di ritardo che aveva in precedenza.

Per quanto riguarda gli italiani, il migliore è sempre Maurizio Gerini in 28esima posizione, mentre anche qui ci rimette Cerutti, 34esimo.

Dakar 2020 - Top 10 Moto aggiornata dopo la 3° tappa

1

Ricky Brabec

Honda

10.39’04”

 

2

Kevin Benavides

Honda

+4'43"

 

3

Matthias Walkner

KTM

+6'02"

 

4

Joan Barreda

Honda

+11'02"

 

5

José Cornejo

Honda

+11'19"

+1'00"

6

Toby Price

KTM

+11'58"

+2'00"

7

Luciano Benavides

KTM

+14'20"

 

8

Pablo Quintanilla

Husqvarna

+15'40"

 

9

Sam Sunderland

KTM

+17'10"

 

10

Xavier de Soultrait

Yamaha

+19'55"

 

Potrebbe interessarti anche...