Dakar, Sotnikov: perse due ore, ma speciale finita

Franco Nugnes

Il poker resta unito, chi sperava nel primo ritiro dei russi si deve ricredere: lo squadrone Kamaz Master non ha perso Dmitry Sotnikov nel corso della terza speciale della Dakar in terra saudita.

Il 33enne di Naberezhnye Chelny è riuscito a chiudere la speciale di 427 km dopo aver seriamente danneggiato il camion Kamaz 43509 #501 intorno al chilometro sessanta del tratto cronometrato.

Al rientro da un wadi (letto di fiume asciutto), il pilota russo ha compromesso contro una grande roccia coperta di sabbia l’anteriore del suo bisonte azzurro di 9,5 tonnellate: l’impatto è stato molto duro tanto che a cedere sono stati l’assale anteriore e la scatola dello sterzo.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

#501 Team KAMAZ Master: Dmitry Sotnikov, Ruslan Akhmadeev, Ilgiz Akhmetzianov

#501 Team KAMAZ Master: Dmitry Sotnikov, Ruslan Akhmadeev, Ilgiz Akhmetzianov <span class="copyright">Red Bull Content Pool</span>
#501 Team KAMAZ Master: Dmitry Sotnikov, Ruslan Akhmadeev, Ilgiz Akhmetzianov Red Bull Content Pool

Red Bull Content Pool

Potrebbe interessarti anche...