Dakar: ultima speciale accorciata a soli 166 km

Sergio Lillo

La speciale, che inizialmente doveva essere lunga 374 km, ora invece è stata ridotta a soli 166 km.

I lavori per i nuovi gasdotti, condotti dalla compagnia petrolifera statale dell'Arabia Saudita, sono nei pressi di Haradh, località famosa per i suoi giacimenti ricchi di petrolio e di gas.

E il percorso della 12esima tappa avrebbe dovuto attraversare proprio quell'area.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

I concorrenti invece completeranno un trasferimento di 130 km dal bivacco all'inizio della speciale, prima di dirigersi verso Qiddiyah.

Seguirà un'esibizione di 20 km, denominata "Grand Prix di Qiddiyah", che concluderà la corsa, ma i cui risultati non saranno considerati ai fini della classifica generale dell'evento.

Leggi anche:

Dakar, Sainz: "Sento tensione, ma avere i capelli grigi aiuta..."Barreda crede ancora nel podio: "Devo provarci fino all'ultimo km"Dakar, Alonso: "Oggi sembrava Le Mans. Ho fatto 60 sorpassi!"

Nonostante questo cambiamento significativo, il direttore David Castera è ancora convinto che la tappa conclusiva possa svolgere un ruolo importante per il risultato finale.

"Abbiamo cambiato la parte iniziale della speciale, ma è rimasta la parte con la navigazione più difficile" ha detto a Motorsport.com. "Sono sicuro che in diversi si perderanno, lasciando facilmente per strada 5-10 minuti. Domani pessono succedere molte cose".

Carlos Sainz con il Buggy MINI comanda con un margine di 10 minuti sulla Toyota di Nasser Al-Attiyah nella categoria, mentre tra le moto Ricky Brabec (Honda) ha un margine di 13 minuti su Pablo Quintanilla (Husqvarna).

Potrebbe interessarti anche...